Sei in Archivio bozze

VARANO MELEGARI

Maltempo, smottamenti ed erosioni

17 marzo 2018, 06:00

VALENTINO STRASER

VARANO MELEGARI

Il «colpo d'ariete» del maltempo ha causato danni nel territorio varanese, soprattutto nelle zone soggette a fragilità idrogeologica. Le intense precipitazioni hanno fatto gonfiare i corsi d'acqua che, soprattutto verso la mezzanotte di giovedì, hanno minacciato l'esondazione. I danni riguardano principalmente locali erosioni spondali con il restringimento della carreggiata e cadute di detrito sul nastro d'asfalto.

La forza delle acque del torrente Ceno e dei rii Boccolo e Dordia hanno provocato erosioni spondali e richiamato smottamenti che, localmente, stanno causando intralci alla viabilità interna senza però interromperla. Nei pressi dell'autodromo di Varano Melegari, un tratto della strada comunale che corre in sponda destra e accede ad un nucleo abitato, è stata parzialmente erosa dalla piena del Ceno. La frazione varanese al momento non rischia l'isolamento, a meno di repentine evoluzioni. Una sorte analoga è toccata anche al rio Boccolo, dove sono state segnalate erosioni in sponda sinistra. A causa del restringimento della carreggiata è stata necessaria l'attivazione di un senso unico alternato per regolare la viabilità interna. Sempre nella valle del rio Boccolo si sono verificate cadute di detrito e locali smottamenti che hanno fatto precipitare sulla strada fango e sfasciume vegetale. Fra le zone soggette ai monitoraggi da parte dei tecnici del Comune di Varano Melegari rientra anche il rio Dordia, che l'altra sera, a più riprese, ha minacciato l'esondazione, alimentato dalle piogge intense. L'allerta diramata dalla Protezione civile della Regione Emilia-Romagna è stata puntualmente recepita dalle autorità varanesi che hanno provveduto a tempestivi monitoraggi sul territorio a partire dal pomeriggio di giovedì e, in particolare, nelle zone soggette a rischio idrogeologico. I sopralluoghi dei tecnici, con la presenza del primo cittadino Giuseppe Restiani, si sono estesi anche al ponte sul Ceno, nei pressi di Rubbiano. La situazione non ha però presentato minacce o criticità per il regolare deflusso delle acque.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal