Sei in Archivio bozze

CRIMINALITA'

San Martino Sinzano, ladri messi in fuga dal sistema d'allarme

17 marzo 2018, 06:01

GIAN CARLO ZANACCA

Tentano un furtoi in una casa a schiera a San Martino Sinzano, ma suona l'allarme, e i ladri sono costretti a fuggire a mani vuote. E' successo l'altra mattina nella frazione collecchiese.

La proprietaria aveva lasciato l'abitazione per recarsi al lavoro, ma è dovuta tornare precipitosamente indiestro perché era scattato l'allarme,

«Sono rientrata immediatamente – afferma la donna – per fortuna i ladri non sono riusciti ad entrare, ma è chiaro che ci hanno provato. Non è la prima volta che succede, per questo abbiamo potenziato i sistemi di controllo».

La donna si è guardata intorno per vedere se c'era qualcosa che non andava «e ho notato la presenza di una donna con una carrozzina, mai vista prima in paese, dove, per altro, ci conosciamo quasi tutti. Secondo me era il palo: la persona che stava controllando per conto dei potenziali ladri la mia abitazione e quelle dei vicini».

Il tentativo di furto è stato messo a segno nella zona del quartiere nuovo di San Martino, in via Jules Verne, dove anche un'altra donna ha notato l'insolita presenza.

La frazione di San Martino è stata a più riprese presa di mira dai ladri, in passato. Le abitazioni, infatti, si trovano in piena campagna e le vie di fuga per i ladri sono diverse.

Da parte dei residenti il suggerimento a Comune ed organi competenti è quello di potenziare i controlli anche attraverso un sistema di videosorveglianza.

Altri abitanti della frazione chiedono maggiore presenza delle forze dell'ordine.

Negli ultimi mesi sono stati numerosi i furti messi a segno ai danni di diverse abitazioni anche nel centro di Collecchio. E chi li ha subiti ha notato la presenza in particolare di un uomo che, con il pretesto di portare in giro il cagnolino per il paese, è stato notato mentre scattava foto ad alcune ville lungo viale Libertà ed anche nella zona del quartiere «I Prati».

Per questo è molto importante segnalare immediatamente alle forze dell'ordine presenze insolite, mezzi sospetti e movimenti strani. Solo in questo modo, infatti, carabinieri e agenti del corpo unico della polizia municipale dell'Unione Pedemontana possono effettuare controlli immediati ed, eventualmente, sventare possibili furti attraverso indagini preventive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal