Sei in Archivio bozze

Collecchio

Secondo furto in casa in due mesi

19 marzo 2018, 06:00

COLLECCHIO Va dalla parrucchiera e le svaligiano la casa a distanza di due mesi esatti dal primo furto, in gennaio.

E’ successo in pieno giorno, in centro a Collecchio.

Sabato pomeriggio, verso le 16.30, la proprietaria di una villa in viale Libertà ha deciso di andare dal parrucchiere a piedi, a poche centinaia di metri dalla sua abitazione. Il tempo di uscire e i ladri sono entrati in azione: hanno forzato la serratura del cancello che dà accesso alla villa direttamente da viale ed hanno scardinato la serratura della porta di servizio nella parte posteriore della casa. Non hanno lasciato nulla d’intentato: hanno ribaltato la cucina, aperto sportelli e scatole, setacciato il piano terra. I ladri hanno frugato ovunque: cassetti sfilati, sedie a terra, oggetti buttati alla rinfusa. In circa due ore e mezzo hanno ripassato la villa da cima a fondo: dalla cantina al piano rialzato, dalla zona notte alla soffitta, senza, però, trovare nulla di valore.

«Sono sgomenta – spiega la proprietaria – avere i ladri in casa, a distanza di due mesi, per la seconda volta, è per me un colpo molto forte. Anche dopo il primo furto, mi sono sentita sotto osservazione da parte di soggetti che guardavano con fare sospetto la mia casa. Ormai i furti non sono più un’eccezione ma la regola, e questo è davvero inquietante». I ladri hanno seguito un copione analogo a quello messo in atto in gennaio. «Si tratta, però, di bande diverse – spiega la proprietaria – nel primo caso sono stati molto meticolosi: hanno inciso anche il retro di alcuni quadri alla ricerca di denaro o gioielli. Nell’ultima scorribanda, i ladri hanno buttato tutto all’aria cercando di fare in fretta. Hanno frugato anche nel garage e manomesso l’auto, ma non hanno trovato nulla di valore».

Sul posto si è recata immediatamente una pattuglia dei carabinieri di Collecchio. A seguito del primo furto, la proprietaria aveva fatto rinforzare la porta di servizio sul retro, ma non è servito a nulla. Si tratta quasi certamente di una banda formata da più elementi che sono entrati in azione in un tempo ristretto e che si sono avvalsi, probabilmente, di un palo che, su viale Libertà, li ha avvisati del rientro della proprietaria. «Quando i ladri entrano in casa tua - ha rimarcato la donna – è come se violassero la tua intimità. Ringrazio i carabinieri per il pronto intervento e per la professionalità, resta la delusione di una cittadina inerme di fronte all’imperversare del fenomeno dei furti, che non può costituire la norma». G.C.Z.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal