Sei in Archivio bozze

LUTTO

Addio a Gianfranco Consigli, medico con la passione per la politica: fu sindaco di Sissa

28 marzo 2018, 07:02

Cristian Calestani

Per i sissesi è stato il sindaco che ha avviato la festa de I sapori del maiale, poi diventata November Porc, e che si è impegnato in tante battaglie per difendere e valorizzare gli ambienti del Po.

Per il mondo della medicina colui che, con professionalità, ha contribuito a rendere grande il Rasori di Parma facendolo diventare un centro di eccellenza per la pneumologia in Italia. Si è impegnato a lungo in tutti questi ambienti Gian Franco Consigli, stimato medico di origini coltaresi e sindaco di Sissa dal 1990 al 1999 morto all’età di 71 anni dopo aver combattuto contro una grave malattia. Come formazione seguì il padre, medico condotto a Coltaro, e nel 1974 fece il suo ingresso nella pneumologia del Rasori. «Abbiamo condiviso l’esperienza formativa in reparto – ricorda l’ex collega Giancarlo Cacciani -. Gian Franco divenne responsabile della broncologia. Fu lui ad avviare l’organizzazione di corsi di aggiornamento che, per la loro qualità didattica, divennero un punto di riferimento per professionisti da tutt’Italia. È stato un piacere lavorare insieme a lui: sapeva essere professionalmente preparato ed umanamente disponibile sia per noi al Rasori che a Sissa come sindaco». Negli anni aveva assunto gli incarichi di primario e poi di capo dipartimento ed inoltre non aveva fatto mancare il proprio contributo, una volta in pensione, per l’organizzazione di una serie di attività volontarie sul territorio come quelle previste in occasione delle Giornate del respiro, una delle quali nel 2012 si era tenuta proprio nella sua Coltaro. Ed il legame con il territorio natale era fortissimo. Diversi gli incarichi assunti. Consigli era stato presidente della casa di riposo Don Prandocchi-Cavalli e poi assessore alla Sanità e ai servizi sociali prima di diventare sindaco per due mandati. «Con lui iniziò la favola del November Porc – ricorda l’amico e collaboratore Dante Vighi -. Si partì con alcune bancarelle alla Festa dei sapori del maiale coinvolgendo i norcini del posto. Poi l’iniziativa crebbe sino al successo attuale. Amava la Nautica di Torricella ed il parco Boschi Maria Luigia di Coltaro che con lui sindaco visse uno dei momenti di maggior splendore sotto il profilo naturalistico e culturale». Ieri i coltaresi hanno poi ricordato con affetto altre battaglie da quella per la chiusura dell’ex Zamorani alla difesa del seggio elettorale in paese così come l’impegno per la festa dei combattenti e per garantire la concessione alla comunità degli spazi della ex scuola elementare. Consigli dovette affrontare un momento molto difficile nel settembre del 1994 quando rimase seriamente ferito in un incidente che avvenne a Viarolo. «Ricordiamo un sindaco molto attaccato al proprio territorio – ha dichiarato l’attuale primo cittadino di Sissa Trecasali Nicola Bernardi – che seppe porsi in prima fila in tante battaglie per la Bassa con serietà e trasparenza». Consigli lascia la moglie Tiziana, la figlia Brigida con Gianluca e il fratello Paolo, medico ed attuale consigliere comunale. Il rosario sarà recitato questa sera alle 20.40 nella chiesa di Ognissanti in via Bixio a Parma dove domani si terrà il funerale partendo alle 14.45 dall’ospedale Maggiore.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal