Sei in Archivio bozze

Troppe auto

Parcheggio selvaggio davanti alle scuole: arrivano i bus gratis per gli scolari

29 marzo 2018, 07:03

LUCA MOLINARI

Scuola che vai, parcheggio selvaggio che trovi. Parma non è immune da questo «male», alimentato dalla fretta, ma soprattutto dallo scarso senso civico di tanti, troppi genitori.

Suv parcheggiati all’impazzata sui marciapiedi, macchine in doppia (a volte tripla) fila, veicoli lasciati nelle vicinanze dei portoni d’ingresso degli istituti con le quattro frecce accese. L’ingresso a scuola, così come l’uscita, molto spesso si trasforma in una vera e propria giungla di auto. Quando gli ingressi si affacciano su vie di forte passaggio, succede in modo più smaccato che altrove, in barba alla sicurezza dei bambini, al rispetto delle regole, alle esigenze di portatori di handicap e anche dell’ambiente.

Gli esempi negativi purtroppo non mancano.

Una delle scuole che patisce di più questo tipo di problemi, anche a causa della scarsa presenza di parcheggi nelle immediate vicinanze, è la Don Milani, in via Montebello. La presenza di decine di colonnotti sui marciapiedi non riesce ad arginare il parcheggio selvaggio attorno all’istituto. Al momento dell’uscita pomeridiana (ma anche all’ingresso del mattino) le auto parcheggiate malamente sui marciapiedi lungo via Montebello e nelle vie limitrofe (rotatoria compresa) sono numerose.

Alcuni genitori e nonni aspettando direttamente sull’auto (a volte accesa) l’arrivo di figli e nipoti. In altri casi invece c’è chi, dopo aver parcheggiato sul marciapiedi, si ferma a fare due chiacchiere con le altre mamme e papà, in attesa dell’uscita degli alunni. Anche la vicina edicola spesso è «assediata» dalle auto, presenti su entrambi i lati della strada.

Simile la situazione alla scuola Puccini, posizionata dietro lo stadio, nella vicinanze del parco Ferrari. Anche in questo caso negli orari di punta le macchine parcheggiate in doppia fila o sui marciapiedi non si contano. Parcheggio selvaggio anche davanti all’istituto Maria Luigia.

Non sono immuni dal problema le scuole che si trovano lungo viale Maria Luigia e in piazzale Rondani. L’accesso alle auto è infatti vietato soltanto al momento dell’ingresso a scuola, dalle 7,40 alle 8,10. All’uscita le auto in doppia fila non mancano. Soprattutto in piazzale Rondani, davanti all’istituto Parmigianino, si crea una lunghissima colonna di auto parcheggiate in doppia e tripla fila. A questo bisogna aggiungere gli improbabili e pericolosi parcheggi lungo la rotatoria del Ponte Italia, in prossimità di incroci, sulle strisce pedonali e, cosa ancor più grave, negli stalli per portatori di handicap.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal