Sei in Archivio bozze

Allarme

Spariti sei gatti a San Martino Sinzano: chi li ha rubati?

09 aprile 2018, 07:00

GIAN CARLO ZANACCA

COLLECCHIO E’ allarme nella frazione di San Martino Sinzano per la sparizione di sei gatti. Non sono state ritrovate nella zona carcasse o resti che ne giustifichino la morte.

Le ipotesi sulla loro sparizione si rincorrono: la più accreditata è legata ad un giro di scommesse clandestine sugli animali, usati in combattimenti tra loro o contro dei cani.

Le sparizioni risalgono a qualche giorno fa. A segnalarlo sono gli abitanti del quartiere di via Guido Rossa, nella zona residenziale che costeggia via Pavesi. Sei gatti scomparsi dall’oggi al domani sono troppi, sostengono gli abitanti della frazione, dove c’è molta preoccupazione. Una famiglia ne ha persi tre su quattro, altri due sono spariti in altre due abitazioni dello stesso quartiere. «Siamo preoccupati - dice l’assessore al welfare Marco Boselli, che abita lì - a me è sparita Gigia una delle mie gatte, il regalo di un mio grande amico. Nonostante sia furba e un po’ selvatica, è caduta nella rete dei rapitori. Non si faceva avvicinare facilmente, passava gran parte del suo tempo fuori casa, nel cortile, con il cane, difficilmente si allontanava da casa. Ma è stata raggirata e catturata con l’inganno». Alcune signore del quartiere hanno ispezionato il circondario, ma non hanno trovato traccia dei gatti scomparsi; si sono, però, imbattute in un sacchetto sospetto contenente carne di pollo cotta. «Potrebbe trattarsi di un’esca - ha sottolineato una di loro - la vicenda è stata segnalata al Comune ed alle forze dell’ordine per attivare le ricerche e dare avvio alle indagini». La sparizione di animali domestici è un fenomeno che ha interessato ciclicamente, in passato, San Martino ed altre realtà del territorio. Sono state fatte diverse ipotesi. Alcuni pensano che la sparizione dei gatti sia dovuta a persone del posto che li hanno rapiti perché non sopportano i felini. Altri hanno ipotizzato che gli animali siano stati rapiti per attività legate all’occultismo. Secondo Boselli, però, è molto probabile che gli animali siano stati presi per essere utilizzati in combattimenti con altri animali nell’ambito di attività legate alle scommesse clandestine tra gatti ma anche tra cani e gatti. I residenti della frazione lanciano un appello: «Se qualcuno ha visto qualcosa lo dica in modo da favorire le indagini e individuare gli eventuali responsabili». L’interrogativo che turba di più gli abitanti è il fatto che non siano stati notati gli individui sospetti che hanno portato a termine i rapimenti, un elemento, questo, che ha inciso molto aumentando il senso di insicurezza tra la gente.

I gatti sono stati quasi certamente attirati in una trappola, per questo Boselli consiglia ai proprietari di tenerli in casa, proteggendoli il più possibile, in attesa che la vicenda si chiarisca.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal