Sei in Archivio bozze

Scomparso

Rolando, il fotografo che catturò l'anima di Parma

13 aprile 2018, 07:01

E' sicuramente stato un grande fotografo, un maestro per tanti giovani che, a sua volta, aveva avuto come «docente» nella camera oscura un grandissimo della foto: Libero Tosi. Rolando Pattaccini è scomparso nei giorni scorsi all'età di 87 anni. Parmigiano di Cortile San Martino, figlio di un ferroviere, molto noto ed apprezzato nel mondo della fotografia parmigiana, in primis dal collega Romano Rosati che lo conosceva e lo stimava tantissimo, Rolando iniziò nel 1948 come apprendista nel laboratorio fotografico di Roberto Caggiati in borgo Sant'Ambrogio.

Dopo avere lavorato per un po' di tempo nell'ottica Ceresini di piazza Garibaldi, approdò in prova nello studio di Libero Tosi in via Mistrali da dove passarono tantissimi personaggi per posare dinnanzi all'obiettivo di maestro Libero. Una scuola di fotografia e di vita dove Rolando, che doveva fare un periodo di prova, rimase oltre trent'anni divenendo il braccio destro del titolare che lo stimava tantissimo. Pattaccini, oltre avere immortalato Duomo, Battistero, sculture romaniche ed antelamiche ebbe il merito, come ricorda Romano Rosati, di avere ristampato foto della Parma degli anni Trenta dalle lastre che gli eredi del fotografo Pisseri avevano donato all'Ente provinciale per il turismo.

Carattere solare, aperto, dotato di una tecnica straordinaria , amava la compagnia e dispensava volentieri consigli ai giovani fotografi che si affacciavano alla professione.

Uomo di sport, da giovane aveva praticato lo sci ed era tifoso del Parma.

Chi lo ha visto all'opera nello studio Tosi di via Mistrali non può dimenticare la passione e la tecnica dei due fotografi. Ma anche l'estro e quel desiderio di trasformare la foto in opera d'arte. La sua scomparsa ha destato profondo cordoglio tra i tanti amici che ieri, per l'ultimo saluto, si sono raccolti attorno ai familiari: la moglie Liliana, il figlio Marco e i nipoti Alice e Pier Luca. Lo. Sar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal