Sei in Archivio bozze

Traversetolo

Ancora liquami nel Termina: è allarme

20 aprile 2018, 07:00

BIANCA MARIA SARTI

TRAVERSETOLO Ancora liquami sversati abusivamente nel Termina, ma questa volta forse partirà un esposto alla Procura. Nella giornata di mercoledì si è verificato l'ennesimo spiacevole episodio di inquinamento causato da chi, con ogni probabilità proprietario di un'azienda agricola, anziché smaltire i liquami secondo quanto previsto dalle norme, li sversa nel torrente, causando molteplici problemi di inquinamento, esalazioni maleodoranti e danni gravi, talvolta irreversibili, sia all'ecosistema del corso d'acqua sia alla falda, spesso contaminate dai carichi di nitrati.

Si tratta di un problema cronico, a più riprese denunciato anche dalla precedente amministrazione e da Legambiente Valtermina, che però tarda a trovare una soluzione. I cittadini mostrano crescente sensibilità, tanto che la denuncia è partita proprio da loro.

«Mercoledì in tarda mattinata – spiega il sindaco Simone Dall'Orto – abbiamo ricevuto diverse segnalazioni dalla Val Termina riferite a sversamenti nel torrente. Ho verificato personalmente e sia dalle foto scattate in località Gabbiola, sia dal video registrato dal ponte del Lido Valtermina risulta evidente uno sversamento importante di liquami. La segnalazione alla Polizia Locale è scattata immediatamente, mentre l'Ufficio Tecnico del Comune ha trasmesso un allerta anche ad Arpae che è tempestivamente intervenuta, ma purtroppo non è stata in grado di risalire alla fonte dello sversamento».

L'amministrazione comunale è decisa a contrastare un fenomeno ormai cronico del territorio di Traversetolo, ma occorrerà anche la collaborazione dei cittadini. «Abbiamo anzitutto allertato le forze dell'ordine – continua Dall'Orto – non solo la Polizia dell'Unione Pedemontana, ma anche il Comandante dell'Unione Montana Stefano Sassi, che ha assicurato massima attenzione. Chiediamo, inoltre, a tutti i cittadini di segnalare tempestivamente ogni anomalia sia alla Polizia dell'Unione Pedemontana, sia a quella dell'Unione Montana sia ad Arpae, per cogliere sul fatto i responsabili».

Il sindaco esclude la responsabilità delle aziende traversetolesi e nel video pubblicato su Facebook non risparmia qualche stoccata agli ambientalisti del Comune di Neviano che avevano contestato la gara mondiale di Hard Enduro “Imperium”, in seguito annullata. «È molto probabile che lo sversamento di mercoledì sia avvenuto a monte del territorio comunale di Traversetolo – aggiunge Dall'Orto – Auspico che anche da parte del Comune di Neviano ci sia massima disponibilità e attenzione al fenomeno e all'individuazione dei responsabili. Stiamo anche valutando di inviare un esposto alla Procura per denunciare quanto accaduto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal