Sei in Archivio bozze

TRAVERSETOLO

Allarme droga: siringhe nei bagni pubblici

27 aprile 2018, 07:01

BIANCA MARIA SARTI

Ieri mattina, durante alcuni lavori di riqualificazione dei bagni pubblici, sono spuntate da un tubo di areazione alcune siringhe, usate e nuove, e altri materiali chiaramente riconducibili al consumo di stupefacenti.

La scoperta, casuale, ha fatto scattare l'intervento dei Carabinieri di Traversetolo.

«In previsione del Festival del Primo Maggio – spiega il sindaco Simone Dall'Orto – abbiamo dato il via a una serie di operazioni tra cui la riqualificazione dei bagni pubblici, in merito ai quali ci erano giunte diverse lamentele. Consci delle condizioni igienico-sanitarie precarie, abbiamo avviato una prima riqualificazione temporanea in attesa di quella definitiva che avverrà più avanti».

Gli operai che hanno iniziato i lavori sono i protagonisti dell'amara scoperta.

«Nei bagni attaccati al soffitto - spiega il sindaco Dall'Orto - ci sono dei tubi per l'areazione in Pvc bianco del diametro di 15 centimetri non più utilizzati da tempo perché sono collegati al vecchio impianto, non funzionante. Gli operai hanno smontato i tubi ed è emerso del materiale utilizzato per il consumo di stupefacenti: diverse siringhe usate e nuove e altro materiale, nascosto nel tubo tramite le griglie di areazione».

Il sindaco ha trasmesso l'informazione ai Carabinieri che sono intervenuti sul posto. «Dalle verifiche effettuate – dice Simone Dall'Orto – non è stata rinvenuta droga, ma anche i militari hanno confermato i bagni pubblici sono stati utilizzati per il consumo di stupefacenti, probabilmente durante la sera e la notte. A questo punto abbiamo deciso che i tubi non saranno più rimontati, o comunque saranno posizionati diversamente. Inoltre - conclude il sindaco - prima di procedere alla riqualificazione definitiva dei bagni stiamo valutando la chiusura in fascia serale e notturna (escludendo feste e occasioni particolari nel centro del paese), anche per limitare gli episodi di vandalismo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal