Sei in Archivio bozze

Rugby

Zebre, arriva il sudafricano Brummer

30 aprile 2018, 07:00

Paolo Mulazzi

Da sabato sera le Zebre sono libere. Torneranno alla Cittadella del rugby a fine maggio. Settimane di meritato riposo, attivo, dopo una stagione di Pro14 che mai si era vista prima, dal punto di vista delle statistiche e del rugby messo in mostra, in questo caso anche in Challenge Cup. Il mai visto prima sono le sette vittorie, di cui le ultime tre consecutive, i 36 punti, le 50 mete, polverizzato il vecchio massimo, i 408 punti fatti, i 4 bonus mete e un gioco, in molte partite casalinghe, da stropicciarsi gli occhi. A scapito della difesa, talvolta, ma ne è valsa la pena. L'auspicio è che la prossima stagione possa essere, almeno, ancora così. Ma con quale roster? Intanto senza una decina di giocatori, come capita sempre. A parte i ritiri di Manici e Bernabò, a fare le valigie sono Afamasaga, Sarto, entrambi accasatisi al Colorno, Pratichetti, Bordoli, Minnie, D'Apice, De Marchi, Parata. Resta Gaffney, che deve effettuare ancora alcuni accertamenti dopo il brutto incidente di qualche mese fa. Giovanni Licata sarà in pianta stabile a Parma e verrà raggiunto, come sempre, da giocatori provenienti da Calvisano: sicuramente il giovane pilone sinistro ex nazionale Under 20, Daniele Rimpelli, fratello di Davide, ex Crociati, e il 30enne terza linea Jimmy Tuivaiti, una presenza come permit player in questa stagione. Dall'estero è folta la compagnia che troverà il già annunciato centro Nicolas De Battista. Serviva un mediano d'apertura che garantisse esperienza e solidità come alter ego di Canna. E' stato trovato nel sudafricano François Brummer. Classe ‘89, si è formato nella franchigia dei Bulls in Vodacom Cup, è passato ai Griquas, titolare fino al 2015, quindi ai Pumas; 76 partite in Currie Cup con 394 punti, 27 in Super Rugby con Bulls e Cheetahs. Proviene dal Giappone, dove ha giocato nei Toyota Industries Shuttles. Vanta 2 caps con Sud Africa A.

Alla già velenosa linea trequarti viene aggiunta l'ala figiana Paula Balekana. 25 anni, 1.83x87kg, nel 2017 con Gordon, squadra del campionato del New South Wales, ha stabilito il record di mete (22 in 18 partite) che gli è valso il salto nel massimo campionato australiano con i Sydney Rays (3 partite, 2 mete). Nel 2016 era nella squadra Seven dei Waratahs. Giocatore più offensivo che difensivo (9 placcaggi efficaci, 6 inefficaci con i Rays), il suo coach prevede un buon futuro per lui. A questi si aggiungeranno almeno altri due elementi, probabilmente tongani, nel pacchetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal