Sei in Archivio bozze

Bocconi

La mappa dei luoghi presi di mira dai nemici dei cani

01 maggio 2018, 07:02

Chiara De Carli

Polpette imbottite di veleno, involtini «farciti» di chiodi, bustine di topicida, antigelo: sono questi i pericoli che, sempre più spesso, gli amici a quattrozampe si trovano a dover fronteggiare. Ignari della possibilità che esistano persone che vogliono far loro del male, fino ad ucciderli, spesso i cani infilano in bocca quella che può sembrare, ad un naso inconsapevole, una prelibata merenda fuori programma e il risultato, nella migliore delle ipotesi, è una corsa dal veterinario.

La situazione sta spaventando sempre di più tutti i proprietari di cani della città e le antenne sono costantemente tese.

Tantissime le segnalazioni fatte nell’ultimo anno, anche se fortunatamente in molti casi le analisi di laboratorio hanno rivelato falsi allarmi, e ad essere prese di mira sono in particolar modo le zone verdi dei quartieri.

Oltre ai criminali che vogliono eliminare animali a loro indesiderati, talvolta per punire i proprietari per la cattiva abitudine di non raccogliere le deiezioni, il sospetto inizia ad andare anche verso gli spacciatori che potrebbero temere di vedere scoperti i loro nascondigli dal buon fiuto dei cani antidroga e tentano, in questo modo, di distoglierli dal loro «mestiere».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal