Sei in Archivio bozze

BUSSETO

Mistero, muore dopo 5 giorni di mal di schiena

01 maggio 2018, 07:01

Michele Deroma

BUSSETO - Era provata da cinque lunghissimi giorni di dolori alla schiena. L’ultima notte, quella tra domenica e ieri, l'ha trascorsa completamente insonne. «Ho paura di morire», ha detto ieri mattina Naaual al marito Bettac poco prima di essere trasportata sull’ambulanza della Pubblica assistenza di Busseto verso l'ospedale di Vaio. Ma al nosocomio fidentino, la 45enne è arrivata già cadavere: i medici hanno tentato di rianimarla, ma per la donna non c’era già più nulla da fare.

È una morte avvolta nel mistero, quella di Naaual Aukassi, 45enne casalinga di origini marocchine ma da tanti anni residente a Busseto con il marito Bettac - sposato nel 2009 - e i due figli. Sarà l’autopsia a stabilire le cause del suo decesso, avvenuto sull’ambulanza poco prima dell’arrivo all’ospedale di Vaio: i volontari della Pubblica assistenza erano stati allertati nella mattinata di ieri dal marito di Naaual, che aveva segnalato che la moglie dallo scorso 25 aprile soffriva di forti dolori alla schiena. Nei giorni scorsi la 45enne bussetana era già stata visitata all’ospedale fidentino, dove tuttavia le era stata riscontrata una lombosciatalgia e le era stata prescritta una terapia in grado di poter alleviare il dolore.

Ma il mal di schiena di Naaul non si è spento e i laceranti dolori della donna sono così proseguiti sino alla mattinata di ieri, quando le sue condizioni si erano intanto rese sempre più critiche. E così i suoi familiari hanno allertato il 118: per soccorrere Naaual sono arrivati nell’abitazione di Busseto i volontari della locale Pubblica assistenza, che hanno trasportato la 45enne in urgenza all’ospedale di Vaio. Ma Naaual Aukassi si è spenta durante il tragitto in ambulanza.

Sul suo decesso si sono subito aperte le indagini: i carabinieri di Busseto, coordinati dal maresciallo Paolo Scita, stanno effettuando gli accertamenti sulla morte di Naaual, in sinergia con la magistratura di Parma, che ha disposto il trasporto della salma della 45enne all’obitorio dell’ospedale Maggiore.

A disposizione dei carabinieri ci sono i referti medici prodotti all’ospedale di Vaio nelle giornate di domenica e ieri: esami che saranno completati dall’autopsia, che verrà con ogni probabilità effettuata nei prossimi giorni al Maggiore, per stabilire l’esatta causa del decesso della donna. Al momento nessuna persona è indagata, così come non sussistono ancora ipotesi di reato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal