Sei in Archivio bozze

Personaggio

Dante Gatti, atleta a 70 anni: compleanno di corsa con la Cetilar run

11 maggio 2018, 07:00

LAURA UGOLOTTI

SALA BAGANZA E' il caso di dirlo: 70 anni e non sentirli. E mentre la maggior parte dei suoi coetanei se la deve vedere con gli acciacchi e l'età che avanza, Dante Gatti corre, pedala, non sta mai fermo. Proprio oggi spegne 70 candeline e stasera festeggerà correndo la Cetilar Run, una 8 km nel centro città. Classe 1948, Dante è uno sportivo da sempre. Da ragazzo è stato anche nazionale di lotta greco-romana e, durante il militare, è stato chiamato come istruttore alla Compagnia Atleti di Roma. Era solo l'inizio. Negli anni ha praticato le discipline più diverse, dal ciclismo – che è ancora oggi la sua passione - allo sci. Oggi si dedica, con la maglia della Kino Mana, alla corsa su strada e ai trail, che alterna alle uscite in mountain bike e alle lezioni di spinning in palestra. Non si fa mancare nulla.

«Certo, gli anni si fanno sentire – dice sua moglie Ivana -, ma Dante è stato fortunato: il suo fisico forte ha sempre retto bene, non ha mai avuto problemi, e conduce uno stile di vita molto sano».

Dante, camperista storico e spirito libero, oggi è in pensione ma è stato per anni dipendente comunale; è molto conosciuto, in città e nell'ambiente sportivo, dove «si è sempre distinto per l'innata correttezza e sportività - racconta l'amico, Federico Delle Donne che con lui condivide la passione per la corsa in montagna -. Dallo sport ha imparato ad affrontare le difficoltà della vita».

È stato cofondatore e primo presidente di una società dilettantistica locale attiva nel trail running, nel ciclismo e triathlon, e nel 2014 ha vinto il trofeo Agisko, circuito trail nazionale, nella categoria Senior.

Si allena tutti i giorni e non è difficile vederlo correre o pedalare sulle colline tra Felino, Collecchio e Sala Baganza: «Dante ha più energia, gambe e fiato della maggior parte dei suoi compagni di allenamento - aggiunge Federico -, eppure è quello che aspetta tutti, sempre pronto a darti consigli sulla postura, sulla respirazione, su come ingannare la fatica e i momenti di crisi. Sempre sorridente e disponibile per tutti. È impossibile non volergli bene: Dante è l'amico che tutti vorrebbero avere».

Per il prossimo anno ha in programma il suo terzo Cammino di Santiago; intanto, tra un trail e l'altro, segue il figlio Andrea, triatleta dell''Atletica Barilla, e sta avviando all'attività sportiva anche il nipotino Riccardo di 10 anni.

«Non è che ora si darà anche al triathlon?», chiediamo. «No – assicura la moglie Ivana -, non sa nuotare! E' il suo cruccio». Anche se non nuota, si è meritato la dedica speciale dei suoi amici: «Elóra, chèra al nòstor Danton, tant avguri ?d bón compleàn e, sensa esager?r ?tor 70 ?d chi giòron chi, basta chi sìon tut ?d corsa o in séla a na biciclèta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal