Sei in Archivio bozze

FIDENZA

Rubano capi firmati all'outlet, catturato un ladro

22 maggio 2018, 07:00

Ancora clienti domenicali del Fidenza Village che volevano fare shopping senza pagare. Sono arrivati in tre, ma due sono riusciti a far perdere le tracce. Uno di loro, un 30enne di origine romena, che voleva capi griffati gratis, ha fatto male i suoi conti ed è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Fidenza, per furto aggravato di capi di abbigliamento. In supporto ai militari fidentini hanno collaborato anche i colleghi della stazione di Roccabianca.

Il 30enne è stato processato ieri in Tribunale a Parma per direttissima e condannato a due anni di reclusione. Si trova ora rinchiuso nel carcere di via Burla, a Parma. L'uomo, in compagnia di altri due, era arrivato nel pomeriggio al Fidenza Village, affollato di visitatori come sempre nella giornata domenicale, come normali clienti, in cerca di capi di abbigliamento firmati. Sta di fatto che in una boutique del Village, in una borsa opportunamente modificata per eludere i sensori posti all'ingresso-uscita dei negozi, il romeno pizzicato era già riuscito a nascondere 28 capi di abbigliamento maschile griffati, per un valore di 2.500 euro.

Ma gli strani movimenti dei clienti sospetti, non sono passati inosservati al personale della boutique e della vigilanza del Fidenza Village che hanno allertato immediatamente il 112. Sul posto sono arrivate subito pattuglie di militari del Nucleo radiomobile di Fidenza e di Roccabianca, che hanno bloccato l'uomo prima che si dileguasse, come invece sono riusciti a fare gli altri due in sua compagnia. I carabinieri hanno recuperato l'intera refurtiva restituendola quindi ai responsabili del negozio dove era stato messo a segno il furto.

Il trentenne dopo essere stato trasferito nella caserma di via Trento, dove è stato identificato e fotosegnalato, è stato arrestato per furto aggravato. Trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando compagnia di Fidenza, dove ha trascorso la notte, ieri è comparso davanti al giudice del Tribunale di Parma per la convalida dell'arresto e il giudizio per direttissima: dovrà scontare due anni di reclusione. Per quanto riguarda i due uomini che sono riusciti a fuggire, sono in corso indagini. Sembra che i tre fossero arrivati dal Piemonte, anche se pare non avessero fissa dimora.

r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal