Sei in Archivio bozze

San Polo di Torrile

Lite fra coniugi: anziana accoltella il marito 77enne

29 maggio 2018, 07:01

Chiara De Carli

TORRILE - Poteva finire in tragedia la lite tra coniugi, 77enne lui e 70enne lei, che ieri pomeriggio attorno alle 15 è scoppiata in un appartamento di uno dei piccoli condomini di via Verdi a San Polo di Torrile, a pochi passi dall'asilo del paese. Una discussione nata per futili motivi, ma che è poi degenerata quando la donna all'improvviso ha afferrato un oggetto tagliente, forse un coltello o un paio di forbici, e ha colpito più volte il marito, mancando di pochissimo la gola e ferendolo al mento.

Ad allertare il 118, facendo arrivare in via Verdi l'ambulanza e l'automedica della Pubblica assistenza di Colorno, è stato un parente che, subito dopo la lite, ha ricevuto una drammatica telefonata proprio dalla donna che, resasi conto del suo gesto, ha chiesto aiuto ai familiari. Il tempestivo intervento dei medici ha così consentito di limitare la perdita di sangue e di trasportare l'uomo nel reparto «codici rossi» del Pronto soccorso dell'ospedale Maggiore.

Trattato dai medici, l'anziano è stato sottoposto ad approfondimenti clinici. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita. Per lui la prognosi resta naturalmente riservata, in considerazione anche dell'età. Per la donna, trovata dai medici del 118 in forte stato confusionale, solo alcune ferite lievi: anche lei è stata portata al pronto soccorso, dove è stata assistita. Se le sue condizioni fisiche non hanno mai destato preoccupazioni, la settantenne è comunque rimasta sotto osservazione per lo stato mentale in cui versa.

Vista la dinamica dei fatti, anche i carabinieri di Colorno, guidati dal maresciallo Filippo Collana, si sono precipitati nella palazzina per raccogliere subito indizi, testimonianze e tracce che potranno essere utili per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti. Già ieri pomeriggio i familiari sono stati ascoltati nella caserma di Colorno, probabilmente per cercare di capire se vi fossero state avvisaglie, in passato, di un gesto di violenza di questo tipo. Tra i vicini nessuno ha voglia di parlare e le tapparelle degli appartamenti restano abbassate, ma sembra che all'origine di tutto non ci siano dissapori famigliari ma, piuttosto, un'instabilità che evidentemente è stata finora sottovalutata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal