Sei in Archivio bozze

Collecchio

Riapre il Parco Nevicati: 70 conigli morti per un virus

29 maggio 2018, 07:01

COLLECCHIO - Riapre oggi il parco Nevicati, dopo che era stato chiuso mercoledì scorso a causa della morte improvvisa di diversi conigli.

Le analisi effettuate da parte delle autorità sanitarie competenti hanno escluso che si tratti di avvelenamento.

L'EPIDEMIA

In una nota diffusa ieri dal Comune è stato precisato che l’Ausl ha confermato che la morte dei conigli è avvenuta a causa di una malattia infettiva acuta propria di questo animale, si tratta della Mev - malattia emorragica virale - che provoca lesioni polmonari ed epatiche nei conigli, causandone la morte.

«L’agente responsabile è un virus specifico del coniglio - ha spiegato il sindaco Paolo Bianchi, interpellato in merito - che non colpisce nessun’altra specie animale, per cui non costituisce una minaccia per gli altri animali presenti nel parco e tanto meno per la salute umana; il parco, quindi, può essere riaperto in piena sicurezza». Si calcola che la malattia virale abbia ucciso circa un terzo dei conigli presenti nel parco, la stima è di oltre 70 unità, su un totale di circa 250 esemplari presenti.

LA PREOCCUPAZIONE

La vicenda aveva destato particolare apprensione tra i collecchiesi, preoccupati per il fatto che si trattasse del ge-
sto sconsiderato di qualcuno che aveva avvelenato le bestiole.

«Dispiace per la morte di così tanti conigli - ci tiene a sottolineare una frequentatrice del parco - meglio sapere che si è trattato di un’epidemia che del gesto inconsulto di qualcuno o di avvelenamento».

Proprio per questo, per tutelare la salute pubblica di bambini, famiglie ed altri animali che frequentano il parco, il Comune aveva preso la decisione di chiudere totalmente l’area verde al pubblico, sei giorni fa.

RISPETTO PER GLI ANIMALI

Con la riapertura del parco vengono riaperti anche i servizi che si trovano al suo interno come la biblioteca ed il centro culturale di Villa Soragna ed anche il bar Central Park.

Il parco Nevicati è uno dei pochi in provincia che, accanto alle bellezze naturalistiche, ha anche una vera e propria fattoria al suo interno con una voliera per gli uccelli ed un recinto con asinelli, pony, caprette e vacche.

Da oggi, quindi, i bambini potranno tornare a divertirsi al Nevicati dove i coniglietti sono liberi: l'invito è sempre e comunque quello di rispettare gli animali che vivono nel parco.

Il Comune ha comunque adottato, in base alle prescrizioni delle autorità sanitarie, tutte le misure per combattere e circoscrivere la malattia. r.c.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal