Sei in Archivio bozze

Albareto

Stroncato da un infarto a pochi passi da casa l'ex assessore Delpippo

06 giugno 2018, 07:02

GIORGIO CAMISA

ALBARETO

Dolore e tristezza in Valgotra per l’improvvisa scomparsa di Giovanni Delpippo, “Gianni” ex assessore e consigliere comunale di Albareto. Ieri mattina a pochi passi dalla sua abitazione di via Costa un arresto cardiaco non gli ha dato scampo nonostante gli estremi e numerosi tentativi di rianimarlo dei militi dell’Assistenza Pubblica Borgotato-Albareto e dei medici del 118 arrivati prontamente ad Albareto da Borgotaro con l’automedica e da Parma con l’elisoccorso. Gianni aveva 75 anni, era nato a Borgotaro il 30 di settembre del 1942, ed era molto conosciuto e benvoluto dalla comunità di tutta la valle; era stato amministratore del comune di Albareto per dieci anni (1999-2009), qualche anno da consigliere e poi assessore degli ex sindaci Carlo Berni e Ferrando Botti. Dipendente con mansioni di capozona dell’Enel per 35 anni aveva aiutato molto la popolazione con i suoi mirati interventi sulle linee elettriche evitando al minimo disagi e disservizi. Ancora adesso seppur in pensione, si prodigava per gli altri: era molto legato alla famiglia ed al volontariato che praticava con discrezione e rispetto. Ieri mattina il tragico epilogo della sua vita: erano da poco passate le nove ed era uscito con il suo cane per la passeggiata mattutina come aveva fatto altre volte, camminava verso la cappellina della Madonna di Braiole ma dopo un centinaio di metri è stato colpito da un malore improvviso, si è accasciato al suolo senza un lamento. Un passante ha subito cercato di aiutarlo ed ha avvertito i famigliari, i quali visto la gravità del loro congiunto hanno allertato i soccorsi.

Nonostante la tempestività dell’intervento, Delpippo non ce l'ha fatto. Gianni era una persona che partecipava alla vita sociale e ricreativa del paese, era sempre presente, non aveva tanti hobby se non quello di farsi una briscola pomeridiana con i suoi amici del bar Berzolla, passeggiare con l’adorata nipotina Marianna ed il suo cane e, nel periodo dei funghi, qualche scappatella nei boschi per raccogliere i prelibati porcini della Valgotra. Questa sera alle 20,30 nella chiesa parrocchiale di Albareto verrà recitato il Rosario e domani alle 15, patendo dalla camera mortuaria dell’Ospedale di Borgotaro per Albareto dove verrà celebrato il funerale. Gianni lascia la moglie Maria Teresa, i due figli Andrea presidente della Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto con Sandra e Alessandro con Marianna e con l’adorata nipotina Rachele, la sorella Anna, i parenti ed una comunità che lo ricorderà per la sua bontà d’animo e per il suo carattere cortese e discreto.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal