Sei in Archivio bozze

Viale Vittoria

Spacciatore in fuga dalla polizia travolto da un'auto: è gravissimo

11 giugno 2018, 07:04

Mara Varoli

Un incidente annunciato, quello di viale Vittoria. E purtroppo con gravi conseguenze per il ragazzo africano che è stato travolto da un'auto ieri pomeriggio. Insieme ad altri «colleghi», come accade tutti i giorni da queste parti, era probabilmente in attesa di un cliente per i suoi «affari». E alla vista della polizia, Lo spacciatore ha mollato la bici per terra ed è scappato a piedi: ha saltato la siepe della pista ciclabile e ha attraversato la strada di corsa. Ma per sua sfortuna in quel momento stava arrivando una macchina, una monovolume grigia, il cui autista non è riuscito ad evitare il violento impatto. Tant'è che l'immigrato per l'urto ha sfondato il parabrezza ed è volato addirittura nel parcheggio che divide viale Vittoria da viale dei Mille, procurandosi gravi ferite: ora si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione del Maggiore.

Un incidente annunciato da una situazione che è sotto gli occhi di tutti. E da tempo: ogni volta che le forze dell'ordine intervengono nella zona dello spaccio per un controllo, gli spacciatori scappano da una parte e dall'altra: sbucano quando meno te lo aspetti. Un fuggi fuggi che può creare problemi seri alla sicurezza stradale e all'incolumità dei passanti.

Nonostante i presidi, le operazioni antidroga e le numerose segnalazioni degli abitanti lo spaccio in viale Vittoria è ancora in vetrina. Non solo la questione del «traffico» intorno al mondo della tossicodipendenza, ma anche l'eventuale incidente che può trasformarsi in tragedia. E ieri è capitato. Subito le persone che erano sull'auto, sconvolte dall'accaduto, insieme agli agenti delle volanti sono intervenuti per soccorrere il ragazzo africano: sul posto un'ambulanza e un'automedica. E il ragazzo, che perdeva molto sangue, è stato trasportato con urgenza in Rianimazione, proprio per le gravi ferite riportate. In viale Vittoria è intervenuta anche la municipale per i ricostruire la dinamica dell'incidente.

«Stavo pedalando sulla pista ciclabile - racconta al telefono un lettore -, da Barriera Bixio verso piazzale Santa Croce, quando ho notato la presenza di due ragazzi di colore appoggiati alle loro biciclette. Più in là all'incrocio con via Gulli nel piccolo slargo in cui i cittadini sono soliti presidiare contro lo spaccio, altri ragazzi di colore, sempre con le loro biciclette. Improvvisamente, il fuggi fuggi generale: gli spacciatori da lontano avevano visto che stava arrivando la polizia, per cui sono saliti sulle loro bici e sono scappati a tutta velocità verso le vie limitrofe. Tant'è che uno nella fuga mi ha sfiorato, ma fortunatamente non sono caduto. Solo uno di loro è scappato a piedi: ha saltato la siepe della pista ciclabile per attraversare viale Vittoria, ma purtroppo in quel momento arrivava una macchina, che lo ha centrato».

«Mi dispiace molto per quello che è accaduto a questo africano - sottolinea il parmigiano -, ma prima o poi doveva capitare. Questi spacciatori non solo costituiscono un problema con la loro attività illecita, ma anche un pericolo per la sicurezza dei cittadini. Con le loro improvvise fughe per evitare i controlli delle forze dell'ordine, il pericolo è dietro l'angolo: ogni volta rischiano di fare del male a se stessi e a quelli che incontrano sulle loro strade».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal