Sei in Archivio bozze

Quartieri

Vicofertile chiede più sicurezza

11 giugno 2018, 07:01

Maria Teresa Angella

C'è un tema che sta davvero molto a cuore agli abitanti di Vicofertile, di cui sentono la grande mancanza e con cui si ritrovano a fare i conti ogni giorno. Stiamo parlando del tema della sicurezza, un argomento molto sentito dalla frazione del quartiere San Pancrazio che sta cercando nuove soluzioni per prevenire furti, rapine e tutelarsi da situazioni spiacevoli. Con questo intento nei giorni scorsi al circolo parrocchiale «La Lanterna» è stato organizzato un incontro aperto alla cittadinanza per presentare il progetto di controllo di vicinato, una nuova associazione e far partire il progetto «Vicosicura». A spiegare l'utilità e il funzionamento pratico del controllo di vicinato sono stati Andrea Sicilia della Polizia Municipale e il comandante della stazione dei Carabinieri di San Pancrazio Luca Sabato. Gli esponenti delle forze dell'ordine hanno cercato di far comprendere ai cittadini come alla base di un buon funzionamento del controllo di vicinato ci sia, in realtà, il ricostituirsi di una comunità attiva e attenta a tutti i suoi componenti, un requisito fondamentale per accorgersi dei pericoli che possono circondare sé stessi e gli altri. Il progetto dovrebbe partire entro fine giugno. Come coordinatori si sono proposti Andrea Nova e Fabrizio Aliani, referenti di «I cittadini di Vicofertile», la nuova associazione, nata la settimana scorsa con lo scopo di mettere in contatto e fare da tramite tra gli abitanti di Vicofertile e l'amministrazione comunale.

«Vorremmo che questa associazione fosse il veicolo di comunicazione tra le esigenze dei cittadini di Vicofertile e l'amministrazione comunale, come migliorie di cartellonistica e illuminazione. La sede sarà in piazza Terramare e ci riuniremo nei locali della vecchia “Vico”», ha spiegato il presidente Andrea Nova. Terzo progetto in atto per la sicurezza della frazione è «Vicosicura» che partirà venerdì 15 giugno: grazie all'auto tassazione di molti cittadini un istituto di vigilanza privata presidierà per alcune ore le strade effettuando anche passaggi diurni e notturni. È possibile reperire i fogli di adesione al progetto nelle rivendite commerciali della frazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal