Sei in Archivio bozze

Sotheby's

All'asta i gioielli dei Borbone Parma

20 giugno 2018, 07:00

La vendita del 12 Novembre da Sotheby’s Ginevra, che presenterà una delle più importanti collezioni di gioielli reali mai prima proposta in asta, attirerà l'interesse del collezionismo di tutto mondo. Intitolata “Royal Jewels from the Bourbon-Parma Family”, l’asta attraverserà secoli di storia europea, dal regno di Luigi XVI fino alla caduta dell’Impero Austro-Ungarico ed offrirà suggestivi spunti sulla magnificenza di una delle più importanti dinastie reali d’Europa.

Discendente da Luigi XIV di Francia e da Papa Paolo III, la famiglia Borbone–Parma è legata da rapporti di stretta parentela con le più importanti famiglie d'Europa – dai Borboni agli Asburgo. I membri di queste dinastie includono i re di Francia e Spagna, gli Imperatori d’Austria e i Duchi di Parma. Questa eccezionale discendenza è testimoniata nella straordinaria ricchezza e provenienza dei pezzi della collezione - non esposta in pubblico da 200 anni - ed in particolare da un incredibile gruppo di gioielli appartenuti a Maria Antonietta, la regina di Francia anche nota per il suo drammatico epilogo.

UNA COLLEZIONE UNICA

Daniela Mascetti, Vice presidente di Sotheby’s Jewellery Europe and Senior International Specialist ha spiegato: «Questa è una delle più importanti collezioni di gioielli reali mai apparsa sul mercato e tutti quanti i gioielli sono assolutamente permeati di storia. Mai presentato in pubblico, questo straordinario gruppo di gioielli offre una visione avvincente, lunga centinaia di anni, sulle vite dei suoi proprietari».

I GIOIELLI DI MARIA ANTONIETTA

Nel corso della storia il destino di una regina mai è stato così strettamente associato ai propri gioielli come quello di Maria Antonietta. Il suo grande amore per le perle e i diamanti è ben noto ed alcuni storici hanno riportato l’opinione di Napoleone riguardo alla cosiddetta "storia della collana di diamanti", scandalo che danneggiò la reputazione della regina nel 1785 e al tempo stesso fu ritenuto una delle cause della Rivoluzione Francese.

Celebre per la sua stravaganza, per lo sfarzo e per la ricchezza della sua corte, Maria Antonietta è molto spesso ritratta con indosso le sue perle. Ritenute da sempre segno di ricchezza e prestigio - grazie alla loro straordinaria bellezza e rarità - le perle naturali erano apprezzate da tutte le famiglie reali d'Europa del Settecento. Tra le molte star della collezione spicca uno splendido pendente con diamanti, che sorregge una perla naturale di dimensioni eccezionali (26 mm x 18 mm) (valore stimato 1-2 milioni di dollari americani). 1. Testimonianza dello splendore della corte francese sono anche un paio di perle naturali a goccia ($ 30.000 - 50.000) e una favolosa collana con ben 119 perle naturali ($ 200.000 - 300.000).

La collezione presenta inoltre una serie di gioielli dalle molteplici provenienze reali che mostrano come le maestose pietre della collezione di famiglia siano state montate, nel corso dei secoli, secondo svariati disegni e in base ai gusti propri di ogni generazione.

2. Realizzata per Luisa di Francia (1819-1864), nipote di Carlo X, re di Francia e madre di Roberto I, Duca di Parma, una parure mozzafiato di diamanti composta da 95 diamanti ($ 300.000-500.000) comprende: cinque diamanti solitari appartenuti alla figlia di Maria Antonietta, un gran numero di pietre che adornavano la spada del Duca di Berry, figlio di Carlo X e padre di Luisa e un grosso diamante a forma di pera proveniente dalla collezione dell'arciduchessa Isabella d'Austria, principessa di Croÿ (1856-1931).

I TESORI DEGLI ASBURGO
E DEI DUCHI DI PARMA

I sontuosi gioielli che saranno offerti in asta a novembre, testimoniano inoltre i legami dei Borbone-Parma con la casa d'Asburgo, una delle più influenti dinastie reali d'Europa, che ha regnato sull'Impero Austro-Ungarico fino al 1918. Gli Asburgo occuparono anche il trono del Sacro Romano Impero, generando imperatori e re i cui domini includevano territori della Germania, dell’Inghilterra, della Spagna, dell’Olanda e dell’Italia.

3. Highlight di questo gruppo è una tiara di diamanti a foggia di cartiglio, donata dall'imperatore Francesco Giuseppe (1830-1916) - uno dei monarchi con il regno più lungo d'Europa - a sua nipote, l'arciduchessa Maria Anna d'Austria (1882-1940) in occasione del suo matrimonio avvenuto nel 1902 con Elia di Borbone, duca di Parma (1880-1959). Questo sfarzoso diadema fu creato da Köchert, prestigiosa maison viennese fondata nel 1814, che fu al servizio della casa imperiale d'Austria per ben quattro generazioni ($ 80.000 - 120.000).

4. Vantano la stessa prestigiosa provenienza una magnifica spilla a fiocco in diamanti, ornata con un rubino birmano da 6,89 carati ($ 200,000 - 300,000) e 5. un anello con un notevole diamante fancy orangey-pink da 2,44 carati ($ 120,000 - 180,000). Entrambi i gioielli furono dati in regalo all'arciduchessa Maria Anna d'Austria da suo padre per celebrare la nascita dei suoi due figli.

6. Dono di sua madre, sempre in occasione del suo matrimonio, fu invece una spilla in diamanti con uno zaffiro Ceylon da 30,70 carati ($ 150.000 - 250.000).

La maggior parte dei gioielli della Collezione Borbone-Parma furono donati a Roberto I (1848-1907), ultimo Duca di Parma e Piacenza, da sua madre, Luisa di Francia (1819-1864), nipote di re Carlo X di Francia e pronipote di Maria Antonietta.

I GIOIELLI DELLA NONNA

Roberto I ricevette anche dei magnifici gioielli dalla nonna paterna Maria-Teresa di Savoia, Duchessa di Parma (1803-1879), e tra questi, 7. un paio di orecchini “en girandole” in diamanti ($ 150.000 - 250.000).

8. La grande spilla con pendente in diamanti ($ 25.000 - 35.000) invece fu ricevuta dalla principessa Maria Pia di Borbone-Due Sicilie (1849-1882) in occasione del suo matrimonio con Roberto I, dal nonno di suo marito, Carlo II di Parma.

r.c.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal