Sei in Archivio bozze

LUTTO

Busseto e Polesine piangono Elisabetta Ferrari: aveva 51 anni

25 giugno 2018, 07:00

PAOLO PANNI

BUSSETO

Busseto e Polesine in lacrime, in questi giorni, per la scomparsa di Elisabetta Ferrari, giovane moglie e madre esemplare stroncata, all’età di 51 anni, da una grave malattia.

Molto conosciuta e stimata nei due paesi della Bassa, Elisabetta era una donna solare e gioviale, gentile e cordiale, legatissima alla propria famiglia per la quale si è completamente spesa. Originaria di Busseto, dove ha trascorso tutta la gioventù e dove ha vissuto a lungo, si era trasferita nella vicina Vidalenzo - nel comune di Polesine-Zibello - dopo il matrimonio con Vittorio Verdi, stimato caposquadra dei vigili del fuoco di Fidenza.

Da sempre impiegata nell’impresa edile «Geometra Mario Orsi» di Busseto, si è costantemente distinta per le sue eccellenti qualità professionali, sempre dedita al lavoro che svolgeva con grande passione, competenza e impegno, al punto da essere conosciuta e stimata, nel campo dell'edilizia, anche oltre i confini della Bassa.

Alle sue indiscutibili capacità professionali si aggiungevano le chiare doti umane fatte di simpatia e disponibilità: Elisabetta si è sempre dimostrata una donna molto solare e simpatica, sempre sorridente, molto legata alla famiglia e agli amici, riservata e tranquilla, amante della lettura, della cura della casa e dei suoi animali da compagnia.

In tanti, ieri, non appena la notizia della morte si è diffusa, si sono stretti ai familiari (al marito Vittorio, all’adorata figlia Camilla, alla mamma Dorina, alla suocera e alla cognata) e di Betta, come tutti erano abituati a chiamarla, hanno ricordato la simpatia, la cordialità, oltre alla grande e fine intelligenza.

L’hanno voluta ricordare (esprimendo il loro cordoglio ai famigliari) anche gli «Amici del Po», l'associazione di Polesine di cui il marito Vittorio è socio fondatore e che lei stessa, fino a non molto tempo fa, ha abitualmente frequentato condividendo momenti di serenità e amicizia.

Purtroppo, nelle scorse settimane ad Elisabetta era stata diagnosticata una grave malattia, che lei ha comunque avuto la capacità di affrontare con coraggio e grande determinazione. Sfortunatamente, le sue condizioni di salute sono precipitate in pochissimo tempo, fino al drammatico epilogo di ieri che ha gettato nello sconforto sia la comunità di Busseto che quella di Polesine.

Oggi, dopo la messa vespertina delle 18.30, sarà recitato il rosario nella chiesa collegiata di San Bartolomeo Apostolo, a Busseto, mentre domani alle 15, sempre a Busseto, saranno celebrati i funerali.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal