Sei in Archivio bozze

FUNERALE

Tania, l'ultimo viaggio

01 luglio 2018, 07:00

Tania, l'ultimo viaggio

Monica Tiezzi

Dopo un rosario affollatissimo e una camera ardente all'ospedale che ha visto un flusso ininterrotto di amici, colleghi medici ed infermieri, anche ieri mattina tante persone hanno partecipato all'addio nella chiesa delle Sacre Stimmate a Tania Schianchi, dottoressa della Lungodegenza dell'ospedale Maggiore, morta giovedì per una malattia - nel reparto dove aveva svolto tutta la sua vita lavorativa - a soli 51 anni, nel giorno del suo compleanno.

Tania Schianchi, assunta all'ospedale Maggiore nel 2001, poco dopo la specializzazione in medicina interna conseguita all'università di Parma, era stata nel team che aveva contributo all'avvio dell'attività del reparto e alla formazione degli operatori del reparto e degli specializzandi.

Le due giovani figlie, Sara di 18 anni e Lia di 14, il marito Angelo e il fratello Pietro hanno voluto per Tania - molto legata al quartiere Montanara, nel quale era nata e cresciuta - un grande bouquet di rose e gerbere bianche e rosa, adagiate sulla semplice bara.

«Dovete essere orgogliose di vostra madre: avete perduto un tesoro sulla terra ma avete acquistato un angelo in cielo» ha esordito all'omelia padre Marcellino Pantano, vice parroco della parrocchia della Stimmate, che ha celebrato la funzione religiosa assieme a monsignor James Schianchi, cugino di Tania, e al neo ordinato don Martino Verdelli.

Commentando il brano del Vangelo di Luca, nel quale i discepoli rincontrano nella strada per Emmaus Gesù risorto, padre Marcellino ha parlato «della resurrezione a nuova vita della nostra sorella Tania» e, ricordando i meriti umani e professionali della dottoressa scomparsa e la forza d'animo con la quale aveva affrontato la malattia, si è rammaricato che «troppo spesso elogiamo le persone quando sono morte e non abbastanza quando sono ancora in vita». Tanta la commozione durante la cerimonia funebre. Poi Tania ha intrapreso, con i familiari e gli amici più stretti, l'ultimo viaggio verso il cimitero di Vigatto.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal