Sei in Archivio bozze

Fidenza

Gambarini: «Mancano aule, l'Itis avrà grossi problemi»

02 luglio 2018, 07:00

Gambarini: «Mancano aule, l'Itis avrà grossi problemi»

Un polo scolastico nella zona sud di Fidenza: per Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, la strada da percorrere avrebbe dovuto essere questa. Perché? Primo per evitare i problemi che - sostiene - si troverà ad affrontare l'Itis Berenini, in carenza di aule, all'inizio del prossimo anno scolastico. Secondo: «Per scongiurare la riduzione di offerta formativa in città»,.

«Più e più volte famiglie e dirigenza dell'istituto Berenini - dice la Gambarini - hanno fatto presente all'amministrazione comunale la necessità di nuove aule. Invece ogni anno va trovata una soluzione d'emergenza, che sicuramente non fa bene alla didattica». «Dal prossimo settembre il Berenini, una scuola per la quale l'utilizzo di laboratori è fondamentale, dovrà usare spazi all'esterno del proprio edificio - per la precisione al Cfp - con conseguente perdita di minuti preziosi».

Non solo: «Alcune classi dovranno essere ospitate dal D'Annunzio. Senza parlare del fatto che l'Ipsia, a quanto pare, andrà via da Fidenza, lasciando quindi libero l'ex Cfp. Fidenza perciò vedrà ridursi la sua offerta formativa nell'indifferenza di tutti. La questione è, però, più ampia: i dati dicono che ogni anno il Berenini cresce e quindi ogni anno servono spazi. E, non ci sembra, purtroppo che l'amministrazione abbia a cuore il problema. Perché, insieme alla Provincia, non è stato elaborato un progetto per chiedere un finanziamento per costruire una nuova ala? Spiace doverlo ancora una volta ripeterlo ma se, come da noi suggerito più e più volte, si fosse costruito il nuovo Solari vicino ora avremmo spazi adeguati per tutte le scuole. L'opportunità di creare un polo scolastico nella zona sud di Fidenza, in cui inserire, oltre a Berenini e D'Annunzio, anche Solari e Cfp, non è nemmeno mai stata presa in considerazione dalle amministrazioni di sinistra. Ma, si sa, per la sinistra fidentina era più importante il progetto delle torri. Fidenza, secondo polo scolastico provinciale e punto di riferimento anche per tanti Comuni del Piacentino, non merita certo un trattamento del genere. Per i nostri ragazzi dobbiamo puntare all'eccellenza, non a tirare a campare con soluzioni raffazzonate. Quando si parla del futuro dei nostri ragazzi, dovrebbero essere evitate mistificazioni. Il sindaco Massari e la sua amministrazione, invece, negano l'evidenza anche se parliamo di scuola e di istruzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal