Sei in Archivio bozze

INCIDENTE

Fidenza piange Raffaele, ragazzo serio e discreto

03 luglio 2018, 07:01

Fidenza piange Raffaele, ragazzo serio e discreto

Un'altra giovane vita spezzata sulla strada: la città piange Raffaele Manicone, 34 anni, celibe, morto in un incidente a Mezzani. La tragica notizia si è sparsa subito nel tardo pomeriggio di ieri, suscitando impressione e cordoglio. Raffaele viveva con la famiglia in via Enzo Ferrari, nel nuovo quartiere residenziale chiamato dei «piloti». Originario di Taranto si era trasferito con la famiglia a Fidenza. Lavorava come corriere alla Gls, nella sede di Parma. Chi conosceva Raffaele, lo ha descritto come un giovane dal fare cordiale, educato e rispettoso. E anche chi ha avuto modo di conoscerlo, attraverso il lavoro che svolgeva, lo ha ricordato come un giovane serio e gentile. «Era di poche parole – hanno ricordato alcuni conoscenti – ma sempre discreto e attento agli altri. Quando veniva a consegnare i suoi pacchi, era come se arrivasse in punta di piedi per non disturbare. E magari se non gli si apriva subito, se ne stava lì, paziente ad aspettare, senza essere mai insistente. Quando abbiamo appreso della terribile disgrazia, non riuscivamo a crederci. Non si può morire così, a 34 anni. Siamo convinti che adesso Raffaele farà i suoi viaggi lassù, negli spazi infiniti del cielo, fra angeli e nuvole». Ancora non si sa quando saranno celebrati i funerali, anche perché prima, si dovranno attendere gli esiti dell'autopsia. r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal