Sei in Archivio bozze

Scuola

Due raid nella notte: i vandali hanno danneggiato la Newton e la Toscanini

06 luglio 2018, 07:00

Due raid nella notte: i vandali hanno danneggiato la Newton e la Toscanini

Mara Varoli

«Non ne possiamo più di questi vandalismi». Si sfoga così la preside dell'istituto comprensivo Albertelli Newton Elisabetta Botti, anche dirigente dell'Itis Leonardo da Vinci. La banda delle scuole ha colpito ancora e nella notte scorsa ha preso di mira non solo la Newton ma anche la Toscanini in via Cuneo: ormai questi balordi hanno devastato tutti gli istituti della città e in parte della provincia.

«E' la seconda volta che questi ragazzi entrano alla Newton - continua la Botti -, così come sono entrati ben due volte all'Itis Leonardo da Vinci. Gli autori sembrano però diversi, anche se invece grazie ai filmati registrati dalle telecamere, che abbiamo consegnato alla polizia, abbiamo riscontrato che i protagonisti dei vandalismi al Rondani e all'Itis sembrano gli stessi: ragazzi sui vent'anni, con bermuda, fazzoletti sulla bocca e uno con una maschera bianca».

Alla Newton la banda ha sporcato muri e lavagne, oltre ad aver buttato all'aria banchi e sedie nelle aule del piano terra della scuola elementare: «Sì, sono entrati probabilmente dalle porte a finestre - precisa la Botti -, che purtroppo sono un po' vecchie. Hanno aperto gli scatoloni di materiale didattico che le maestre avevano preparato in vista del trasferimento, che poi è stato prorogato a dicembre. Hanno preso i colori e hanno sporcato tutti i muri e danneggiato le lavagne: non hanno scritto nulla, solo puri atti vandalici. Il sistema d'allarme non è scattato, per cui o non ha funzionato oppure la banda è riuscita ad evitare i sensori. Insomma, non riesco a spiegarmi come effettivamente siano riusciti ad entrare».

Alla scuola Toscanini i danni sono stati più contenuti: anche in via Cuneo probabilmente la banda ha agito di notte. I vandali sono entrati nella palestra e hanno sfondato due porte dei ripostigli dove sono sistemati gli attrezzi e hanno rotto la porta dell'infermeria. Fortunatamente non c'erano oggetti di valore e ad una prima ricognizione sembra che la banda non abbia rubato nulla.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal