Sei in Archivio bozze

CAMPIONE

C'è Rinaldi tra i super atleti

09 luglio 2018, 07:00

C'è Rinaldi tra i super atleti

C'è anche il parmigiano Filippo Rinaldi tra gli atleti selezionati per il progetto Ski Scuba Space, un programma di attività congiunte di ricerca scientifica e tecnologica con l'obiettivo di sondare il comportamento del corpo umano in ambienti «estremi», dalle profondità del mare all'orbita dello spazio.

I dati raccolti saranno anche un importante supporto scientifico per i professionisti sportivi.

PORTACOLORI DEL CUS

Filippo, che è campione italiano 2018 di triathlon cross, atleta della nazionale e del team Scott Triathlon - oltre che portacolori del Cus Parma - è stato selezionato insieme a un gruppo di sportivi che, come lui, si allenano con la metodologia Deep Inside per quanto riguarda le tecniche di respirazione.

Tra questi, Daniele Garrozzo, oro olimpico nel fioretto, Arianna Errigo, argento olimpico e campionessa del mondo di fioretto, e le nazionali di nuoto sincronizzato Linda Cerruti e Costanza Ferro. Sono sette in tutto, gli atleti selezionati, compreso Rinaldi.

TEST NELLA PISCINA TERMALE

Nei giorni scorsi hanno preso parte a un evento organizzato da Alessandro Vergendo e Rosarita Gagliardi, esperti di allenamento mentale e respirazione metodologia di Deep Inside-State of Mind, nella piscina termale più profonda al mondo, la Y-40 a Montegrotto Terme, in provincia di Padova.

Gli atleti sono stati sottoposti a esami e test psico-fisici e poi monitorati dai medici ricercatori della Dan Research e di Altec spa (Aerospace Logistic Technology Engineering Company), l'agenzia spaziale italiana. Responsabili del progetto sono Danilo Cialoni e Mario Benassai, di Dan Europe e Altec.

«Sono molto felice di essere stato selezionato e di avere l'opportunità di partecipare a questo progetto, al fianco di atleti di altissimo livello – dice Filippo -. Mi permette di avere informazioni importanti in merito alla mia condizione fisica, di sapere quello che succede al mio corpo mentre faccio sport».

IMPORTANTI RIPERCUSSIONI

Durante i test sono stati utilizzati appositi sensori in grado di rilevare particolari valori fisiologici, come i livelli ormonali nel sangue: non prima o dopo, ma durante l'attività. Il progetto è solo all'inizio e i risultati avranno ripercussioni importanti a livello sportivo ma anche, ad esempio, sociale e sanitario.

«Per me è un onore poter dare il mio contributo a un progetto di ricerca così importante», commenta Rinaldi.

«Seguo Filippo da quando ha iniziato la sua strada da professionista - aggiunge Alessandro Vergendo, il suo preparatore mentale - e l'ho voluto tra i pochissimi atleti ammessi a questo progetto. Non solo è un atleta di altissimo livello, in una disciplina particolare, ma ha anche caratteristiche fisiche e mentali che si prestano a questo tipo di sperimentazione: si adatta velocemente allo stress, ha risposte efficaci in allenamento e ha una capacità di concentrazione non comune. I risultati eccellenti che ha ottenuto nel suo primo anno da professionista lo dimostrano».

DATI PER L'AGENZIA SPAZIALE

Il progetto, dunque, è entrato nel vivo. «Serviranno mesi - aggiunge Vergendo -, ma i dati che otterremo saranno utilizzati anche dall'agenzia spaziale per i propri astronauti, in vista delle prossime missioni. Per non parlare delle ricadute a livello medico e sociale: si possono ottenere informazioni importanti per chi soffre di patologie come il diabete, o ha disabilità, o problemi cardiorespiratori, ma anche monitorare cosa accade in condizioni estreme a chi, ad esempio, compie operazioni di soccorso, come i vigili del fuoco. Tra non molto sarà addirittura possibile avere questi dati disponibili in tempo reale su un pc o su smartphone».

STASERA SU SKY SPORT

La cronaca del progetto e dell'evento a cui anche Filippo ha partecipato saranno trasmessi oggi su Sky Sport Arena alle 20, nel corso della trasmissione Icarus.

r. c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal