Sei in Archivio bozze

Comune

Presto assunti nuovi dirigenti

11 luglio 2018, 07:00

Presto assunti nuovi dirigenti

Luca Molinari

Al via la rivoluzione alla struttura del personale in Comune, calato di oltre 300 unità negli ultimi 12 anni.

Per rispondere ai bisogni dell'ente sono previsti concorsi per l'assunzione di nuovi dirigenti, assistenti sociali e per la polizia municipale.

I cambiamenti all'organico comunale sono stati presentati ieri pomeriggio in Municipio da Marco Ferretti, assessore al Bilancio e da Marco Giorgi, direttore generale del Comune durante la seduta dalla commissione consiliare Personale, iniziata con oltre mezz'ora di ritardo.

Ferretti ha presentato una serie di dati sui cambiamenti dell'organico comunale avvenuti negli ultimi 12 anni. «Negli ultimi 12 anni i dipendenti sono calati di oltre 300 unità – ha sottolineato –. E' aumentata l'età media di 5 anni e la fascia d'età più numerosa è quella che va dai 55 ai 60 anni. Il 72% del personale è inoltre composto da femmine».

Ferretti ha quindi illustrato una serie di politiche sul personale che mirano a una migliore conciliazione tra tempi di vita e di lavoro, a un miglioramento della flessibilità oraria, all'aumento del telelavoro, all'istituzione della figura del consigliere di fiducia (in approvazione), oltre a prevedere investimenti in formazione e a trasformare il 4° piano del Duc in una area ristoro in cui sarà monitorato il tempo di permanenza.

Marco Giorgi ha quindi presentato la nuova organizzazione. «Oggi ci sono 23 dirigenti “spalmati” su una struttura che prevede 28 posizioni dirigenziali – ha esordito – Bisogna inoltre tener conto che nei prossimi 3 anni andranno in pensione 11 dirigenti. Il nostro intento è quello di adattare la struttura alle nuove attività dell'ente e prepararci alla sostituzione dei dirigenti, andando a selezionare soggetti con competenze elevate».

Negli ultimi mesi «siamo riusciti ad attivare due concorsi – ha proseguito - uno per la Polizia Municipale e uno per assistenti sociali. Stiamo inoltre definendo concorsi per i dirigenti che andranno in pensione. Si tratta di un modus operandi nuovo rispetto al passato, perché eviteremo rimpiazzi tramite la mobilità fra enti, creando delle graduatorie nuove, per avere un serbatoio che ci consenta di sostituire il personale con figure rispondano a nostre esigenze».

La nuova organizzazione prevede la suddivisione della macchina comunale in quattro macroaree che racchiudono le varie competenze dell'ente. Riviste anche le funzioni dei dirigenti di ogni settore, eliminando la sovrapposizione di competenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal