Sei in Archivio bozze

SALSOMAGGIORE

Morto l'ex vigile Aldo Gombi

14 luglio 2018, 07:00

Morto l'ex vigile Aldo Gombi

Salsomaggiore piange l'improvvisa scomparsa di Aldo Gombi che era nato a Salsomaggiore nel 1949.

Dopo aver conseguito il diploma di geometra all'istituto tecnico «Luca Paciolo» di Fidenza, aveva cominciato a lavorare alle dipendenze del Comune come agente di polizia municipale: successivamente fu trasferito all'ufficio tributi, dove rimase una trentina d'anni, e poi all'ufficio turismo e sport, fino al collocamento a riposo avvenuto due anni fa, facendosi apprezzare e benvolere da tutti, superiori, colleghi e cittadini, che si recavano negli uffici per sbrigare una pratica o ricevere un consiglio, per il suo carattere gioviale e la sua disponibilità verso il prossimo. Persona buona, generosa, cattolico praticante, Aldo Gombi aveva sempre una buona parola per tutti e non gli mancava mai il sorriso.

Appassionato sportivo, in gioventù aveva praticato attività agonistica in numerose discipline: dal calcio al tennis, passando dalla pallavolo e dal ping pong, ma fu nel tiro al piattello e nelle corse con i kart che Aldo Gombi riuscì a togliersi le soddisfazioni maggiori. Una passione, quella per i bolidi in miniatura, che lo portò a sfrecciare svariate volte sulla pista di San Pancrazio a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta e che lo accompagnò anche una volta, come si suol dire, appeso il casco al chiodo: era infatti un collezionista di kart d'epoca che acquistava in giro per l'Italia e che, da appassionato restauratore qual era, sistemava accuratamente con pezzi di ricambio rigorosamente originali tanto che, per qualche esemplare, dovette impiegare alcuni anni nel restauro, appunto per la difficoltà di reperire il materiale.

La sua passione per lo sport e l'orgoglio di essere salsese si espressero anche quando, alcuni anni fa, collaborò alla stesura del libro dello storico Roberto S. Tanzi «Salsomaggiore e lo sport cent'anni di storia», nel quale peraltro gli fu dedicato un paragrafo, sui campioni locali degli ultimi cento anni, e, insieme al fotografo Lorenzo Davighi, di due album di figurine dedicati alle società sportive della città termale. La scomparsa di Aldo Gombi ha fatto il giro della città suscitando cordoglio e commozione, e sono stati numerosi coloro che nella giornata di ieri hanno voluto ricordarlo e salutarlo su Facebook. I funerali di Aldo Gombi, che ha lasciato la moglie Leda e la figlia Gaia, si terranno questo pomeriggio alle 15,30 nella chiesa di Santa Maria Assunta. La salma sarà tumulata nel cimitero di Tabiano Castello. M.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal