Sei in Archivio bozze

Bore

Addio a Ferrari, gestì il Provinciale

15 luglio 2018, 07:00

Addio a Ferrari, gestì il Provinciale

Valentino Straser

BORE - E' morto Pietro Ferrari, per circa mezzo secolo albergatore e punto di riferimento di Bore. Ferrari aveva spento la 94esima candelina giovedì scorso, attorniato dai famigliari e nipoti.

Appassionato di calcio, sportivo a tutto tondo e cacciatore, era stato il primo a dedicarsi alla ricerca dei tartufi nella zona di Bore, suscitando perplessità iniziali e stima negli anni seguenti. Nel difficile periodo del dopoguerra, era emigrato in Argentina a cavallo degli anni ‘50 del secolo scorso, per poi tornare a Bore per gestire insieme ai fratelli l'albergo Provinciale, nello storico edificio che conserva ancora l'ingresso originale dell'800.

La struttura era adibita a stazione di posta lungo l'ottocentesca «Strada dei Fiori» che porta ai lidi tirrenici. Pietro, insieme alla moglie Lice Bordi, iniziò l'attività di ristorazione nel 1954, ma solo nel 1962, il «Provinciale» diventò sinonimo della famiglia Ferrari-Bordi.

L'attività, a conduzione famigliare, cessò nel 2003. Il «Provinciale», negli anni della ripresa economica italiana, era meta di villeggiature, soprattutto nel periodo estivo. Tante le personalità del mondo della cultura e dello sport che l'hanno frequentato. Due nomi per tutti: i pugili Duilio Loi e il grande Henry Cooper, che nel 1963 mandò al tappeto il leggendario Cassius Clay.

Il Provinciale, guidato da Pietro e Lice, aveva ottenuto importanti riconoscimenti come il premio assegnato nel giugno 1974, per il miglior menù, e la medaglia d'oro Fipe ricevuta nel 1995.

I piatti tipici erano a base di lumache, funghi, tartufi e selvaggina: menù che avevano richiamato la curiosità della stampa nazionale e di settimanali come «Oggi» e allargato la clientela anche a Piacenza, Milano e Cremona.

Ieri sono state tante le persone che si sono strette a Lice e ai figli Emore, Silvia, Fabrizio, Leonardo e Antonio, testimoniando la stima e l'effetto nei confronti di Pietro.

«La sua più grande soddisfazione – pone l'accento una parente – era quando attorno al suo grande tavolo aveva tutta la sua famiglia, a gustare i prelibati menù di Lice».

I funerali si svolgeranno oggi alle 15.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal