Sei in Archivio bozze

Donazione

Fuoristrada all'avanguardia per la Cri

22 luglio 2018, 07:00

Fuoristrada all'avanguardia per la Cri

LUCA MOLINARI

L'impresa di pulizie «La Verde» ha festeggiato i suoi primi 50 anni di storia con una grande festa che ha riunito tutti i dipendenti e che si è chiusa con la donazione alla Protezione civile della Croce Rossa di un mezzo per le attività di soccorso durante le emergenze.

L'importante donazione è avvenuta nei giorni scorsi nelle cantine Carra di Casatico, a coronamento della serata di festeggiamenti per il mezzo secolo di attività dell'azienda.

Il mezzo è stato dedicato alla memoria di Nicola Cornacchione, indimenticato fondatore dell'azienda, ora guidata dal figlio Angelo e dal nipote Amedeo.

«Mio padre è arrivato a Parma nel 1968 senza avere nulla. Ha iniziato questa attività pulendo le vetrine, “armato” di secchio e straccio – ha raccontato emozionato Angelo –. Se “La Verde” è nata e prosegue la sua attività da 50 anni è, soprattutto, merito suo. Abbiamo voluto ricordalo compiendo un gesto di solidarietà che possa rimanere indelebile nel tempo, così come è stato il suo esempio».

Per l'occasione Giuseppe Zammarchi, presidente della Croce Rossa, il suo vice Gianni Domenichini e Davide Michelotti, responsabile della Protezione Civile della Croce Rossa di Parma, hanno rivolto un sentito ringraziamento alla famiglia Cornacchione, da vent'anni impegnata nell'attività di volontariato della Cri. «Si tratta di un mezzo unico nel suo genere – ha spiegato Michelotti –. Siamo i primi in Italia a possedere questo speciale fuoristrada multifunzione che può essere utilizzato su più emergenze. E' infatti dotato di un gruppo elettrogeno, di una elettropompa per svuotare cantine e garage allagati, di una torre faro e di tanti altri strumenti che ci permettono di rispondere a qualsiasi genere di emergenza».

Il mezzo è già stato utilizzato per le operazioni di sminamento nella zona di Borgotaro, per l'assistenza alla Polizia Stradale e per una dimostrazione nelle scuole di Medesano.

Amedeo Cornacchione ha quindi rivolto un caloroso ringraziamento alla Croce Rossa e alle tante persone presenti alla festa per i 50 anni dell'azienda.

«Negli ultimi anni abbiamo raddoppiato i dipendenti - ha rimarcato - e stiamo lavorando a progetti di primaria importanza, che speriamo di poter sviluppare ulteriormente in futuro. Il mio obiettivo è quello di seguire la via che ha già tracciato mio padre, un modello come papà e come imprenditore per la sua tenacia, voglia di fare e incredibile generosità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal