Sei in Archivio bozze

LANGHIRANO

Muore pochi giorni prima delle nozze

28 luglio 2018, 07:02

Muore pochi giorni prima delle nozze

Beatrice Minozzi

LANGHIRANO Avrebbe dovuto sposarsi l’11 di agosto, Marina, ed ufficializzare il saldo legame che da 26 anni la teneva legata al suo Onelio. La malattia che da qualche tempo la aveva colpita, però, se l’è portata via troppo presto, in una calda mattina d’estate, pochi giorni prima del «sì». Ha perso la sua personale battaglia per la vita Marina Compari, 51enne originaria di Valcieca, nel palanzanese, ma residente da anni a Mulazzano Ponte.

La malattia, però, non ha mai spento il suo sorriso e il coraggio con il quale Marina ha sempre affrontato la vita. Era lei che, anche nei giorni più difficili, cercava di infondere coraggio ad Onelio e ad Alessia, la figlia 24enne che pochi mesi fa le aveva regalato un nipotino, Massimiliano. In questi pochi mesi lo aveva ricoperto d’amore, consapevole, probabilmente, che non lo avrebbe visto crescere: avrebbe voluto occuparsi in prima persona del suo battesimo, organizzando tutto nei minimi particolari come solo lei era in grado di fare, ma purtroppo l’aggravarsi delle sue condizioni non glielo aveva permesso. Amava incondizionatamente tutta la sua famiglia, Marina: Onelio ed Alessia, ma anche papà Bruno, scomparso troppo presto, e mamma Anna, che una volta rimasta vedova era tornata a vivere a Valcieca. Era qui che anche Marina tornava spesso, sulle sue montagne, per tenere saldo il legame con le sue origini che non si era mai spezzato, nonostante da anni si fosse trasferita a valle, dove lavorava come operaia in un prosciuttificio. Un lavoro che amava e nel quale dava tutta se stessa. Difficile è stato lasciarlo, dopo più di 35 anni, quando la malattia le ha tolto la forza per proseguire. Era una donna sempre allegra, Marina, e faceva amicizia con tutti. Agli amici, quelli veri, dava tutta se stessa, senza mai tirarsi indietro. Era difficile farla arrabbiare: cercava sempre di affrontare le situazioni della vita con la calma e la pazienza che la contraddistinguevano. Amava la musica e le piaceva andare a ballare il liscio con il suo Onelio, ma le piaceva anche cucinare, soprattutto i dolci, che lei non mangiava, ma che preparava con amore per i suoi cari. In molti si stringeranno intorno alla sua famiglia in occasione dei funerali, che si terranno oggi, partendo alle 10 dalla sala del commiato della ditta Barili di Langhirano per la chiesa della Badia di San Michele Cavana.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal