Sei in Archivio bozze

Dopo Giffoni

La gioia di Diego e i suoi progetti

30 luglio 2018, 07:00

La gioia di Diego e i suoi progetti

MARGHERITA PORTELLI

Il piccolo attore parmigiano Diego Delpiano è il protagonista della pellicola di Gabriele Pignotta «Ötzi and the mystery of time» (Ötzi e il mistero del tempo), fra i sei film premiati alla quarantottesima edizione del Giffoni Experience.

L'opera vanta un cast d'eccezione con Alessandra Mastronardi, Vinicio Marchioni e Deirdre Mullins, ma è proprio Diego, 14enne nato a Casalmaggiore e cresciuto fra Pagazzano (Berceto), Parma e Los Angeles (dove si era trasferito per intraprendere la carriera da attore), a vestire i panni del piccolo protagonista. Diego nei giorni scorsi era a Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno, al Festival del cinema per ragazzi, per presenziare alla proiezione del film. Così fra un'intervista e un autografo, si è gustato sul grande schermo il risultato del grande lavoro che, un anno e mezzo fa, lo aveva impegnato sul set.

«Ad essere onesto non conoscevo nel dettaglio l'importanza del Giffoni, avendo vissuto fino all'anno scorso negli Stati Uniti, ma quando ho compreso il valore di questo festival è stata per me una gioia incredibile – ha spiegato Diego, ora in villeggiatura a Berceto, dove trascorrerà l'estate -. È stata davvero un'emozione grandissima».

Lavorare in Italia era un sogno per lui. «Recitare è la cosa più bella del mondo, e mi piace poter stare vicino alla mia famiglia e ai miei amici, per condividere con loro le soddisfazioni – ha sottolineato -. Lavorare con grandi attori e registi italiani, poi, mi ha insegnato davvero tantissimo». Diego ha appena terminato di registrare la seconda serie della sit com «New School», che sarà in onda su Sky probabilmente da settembre, mentre a gennaio arriverà sul grande schermo al fianco di Paola Cortellesi nel film «La befana vien di notte», per la regia di Michele Soavi.

«Anche quella è stata un'esperienza unica – racconta Diego -. Paola è davvero simpaticissima e lavorare con lei è stata una vera lezione per me».

Dopo tanti anni trascorsi a Los Angeles, dove ha dato il via alla propria carriera di attore, il piccolo artista è tornato in Italia con un curriculum invidiabile.

Spot, Student Films (progetti cinematografici degli aspiranti registi delle scuole di cinema hollywoodiane), praticamente Diego ogni weekend impegnato davanti a una macchina da presa.

Sono tanti i set pubblicitari ai quali il ragazzo ha collaborato, oltre allo spot per Nike, tra i più conosciuti c'è quello della Dockers con Taye Diggs, lo spot Disney Infinity 3.0, Quick Cups, Hiku Kitchen Interface di Amazon, Barilla Pasta For All e Mazda, trasmesso addirittura durante il Superbowl. Poi c'è stato il video musicale «Hold On» dei Cheat Codes Ft. DJ Moguai, con oltre un milione e seicentomila visualizzazioni?, ma la passione numero uno di Diego rimanevano film e tv. Così ha preso parte alla serie «Grandfathered» a fianco di John Stamos, alla serie «Major Crimes» e a «Future Man», al fianco di Derek Wilson. Ha recitato la parte del bimbo non vedente nel film premiato in diversi festival «She gives me sight», in «The Eleventh» è stato il bambino americano che vive la tragedia dell'attacco terroristico alle Torri Gemelle, in «Pass-Over» ha interpretato invece un piccolo orfano siriano, ed è stato Nick in «St. Nick» per la regia di Kash Zehender.

Adesso il destino l'ha riportato in Italia, e dopo tanto lavoro sui set di numerosi progetti, quello che l'aspetta, ora, è un po' di riposo tra le fresche colline parmensi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal