Sei in Archivio bozze

Traffico

Esodo da bollino nero sulle autostrade

10 agosto 2018, 07:01

Esodo da bollino nero sulle autostrade

PIERLUIGI DALLAPINA

Il secondo esodo da «bollino nero» sta per entrare nel vivo. Stando alle previsioni di traffico diffuse in rete, la mattinata di domani sarà una giornata estremamente critica per quanto riguarda il traffico autostradale diretto verso le località di villeggiatura, soprattutto verso la Riviera e la Versilia, per quanto riguarda i vacanzieri di Parma e provincia. Il traffico resterà intenso anche nel pomeriggio, per diminuire in serata, mentre domenica mattina la circolazione sarà da «bollino rosso», cioè appena meno congestionata rispetto alle 24 ore precedenti, ma comunque sopra il livello di guardia. Per questo motivo, la polizia stradale di Parma, in collaborazione con il centro operativo di coordinamento di Bologna, ha previsto un potenziamento dei servizi di controllo, anche ricorrendo a pattuglie in borghese. «Il flusso di traffico maggiore interesserà sicuramente l'A1, un'arteria dove, già nelle giornate normali, transitano circa 4 mila veicoli all'ora. Traffico intenso, ma di minore entità, è previsto lungo l'A15», dichiara Eugenio Amorosa, comandante della polstrada.

«Prima di mettersi in viaggio – consiglia – bisogna accertarsi che il veicolo sia in perfette condizioni, controllando anche i dettagli apparentemente più banali, come la pressione dei pneumatici. Bisogna evitare il verificarsi di avarie tali da costringere l'automobilista ad un arresto improvviso».

Chi parte per le vacanze deve assolutamente disporre in modo ordinato e sicuro i propri bagagli e altri oggetti. «Il carico va ben distribuito, evitando situazioni di pericolo. Ad esempio, chi trasporta dei remi, eviti di puntarli contro i sedili del guidatore o del passeggero, perché in caso di incidente possono trasformarsi in lance pericolose. Chi installa dei carretti al gancio di traino deve assicurarsi che siano ben fissati, mentre chi monta delle bici nella parte posteriore del veicolo deve fare in modo che la targa e le luci restino visibili», prosegue Amorosa, per poi ricordare altri doveri agli automobilisti.

«Allacciare le cinture di sicurezza, obbligo in vigore anche per i passeggeri sui sedili posteriori, ed evitare di distrarsi mentre si è alla guida – ribadisce – quindi stare lontani dal cellulare. E' consigliabile effettuare anche una sosta ogni due ore di viaggio, per recuperare la concentrazione». Evitare di assumere alcolici, più che un consiglio, è un dovere che chi è al volante deve rispettare con diligenza.

«Prima di mettersi in viaggio – continua Amorosa – bisogna informarsi sulle condizioni del traffico. Basta controllare i siti dei vari concessionari autostradali, il sito del Cciss Viaggiare informati o mettersi all'ascolto di Isoradio».

Visto il caldo e la probabilità di rimanere incolonnati, è fortemente consigliato di mettere in auto delle bevande analcoliche, soprattutto se a bordo viaggiano persone anziane o bambini.

«I curiosi, in caso di incidente - conclude - devono evitare di distrarsi, rallentando in modo improvviso, soprattutto se percorrono l'autostrada nel senso opposto di marcia. Bisogna sempre mantenere ferma la concentrazione sulla propria direzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal