Sei in Archivio bozze

Trasporto

Rivoluzione al vertice di Smtp: arriva Rezoagli

12 agosto 2018, 07:02

Rivoluzione al vertice di Smtp: arriva Rezoagli

FRANCESCO BANDINI

Cambia la governance di Smtp, la Società per la mobilità e il trasporto detenuta al 50% dal Comune di Parma e al 50% dalla Provincia. La scadenza del mandato triennale (il terzo) dell'amministratore unico Pierdomenico Belli è stata l'occasione non solo per rinnovare il vertice della società, ma anche per cambiarne la fisionomia. L'assemblea dei soci ha infatti stabilito di abolire la figura dell'amministratore unico e di istituire un consiglio di amministrazione di tre membri, di cui è stato nominato presidente il commercialista piacentino Paolo Rezoagli, indicato dalla Provincia. Gli altri due componenti sono l'avvocato Eugenia Monegatti, indicata dal Comune, e il commercialista Francesco Castria, indicato dalla Provincia.

Smtp è la società che si occupa della pianificazione del trasporto pubblico locale e della gestione del patrimonio immobiliare e infrastrutturale funzionale allo svolgimento del servizio (mentre Tep è la società che gestisce il servizio di trasporto).

Una scelta, quella di mettere mano alla struttura decisionale di Smtp, che oltre ad essere un naturale avvicendamento a fine mandato, appare di fatto anche come una conseguenza del terremoto seguito alla gara per l'assegnazione del servizio di trasporto pubblico locale. Una gara che proprio Smtp ha bandito, ma che poi è stata annullata dal Tar (attualmente la vicenda è all'esame del Consiglio di Stato) e che è tuttora oggetto di un'inchiesta della procura della Repubblica, che ha indagato per turbativa d'asta, fra gli altri, proprio l'amministratore unico di Smtp Belli, il direttore generale (tuttora in carica) Raimondo Brizzi Albertelli e tutti e tre i membri della commissione aggiudicatrice istituita da Smtp. Una vicenda che potrebbe avere indotto Comune e Provincia a optare per una modalità di gestione della società più collegiale e, quindi, più facilmente controllabile.

Un intento, quello di avere più collegialità, dichiarato dall'assessore comunale alla Mobilità Tiziana Benassi: «Abbiamo optato per un cda e non per un organo monocratico, come è sempre stato in Smtp, affinché le scelte strategiche di pianificazione sul trasporto pubblico locale siano frutto di una decisione la più condivisa possibile e possano rappresentare al meglio l'orientamento dei due soci».

Dalla Provincia fanno sapere che «è stata fatta una scelta di professionalità, con una figura di presidente con esperienza in ambiti analoghi, seguendo il principio di normale rotazione e di necessario rinnovamento complessivo».

Ma chi è il nuovo presidente? Paolo Rezoagli, piacentino di 50 anni, è commercialista libero professionista, è stato di recente componente del collegio sindacale di Seta – la società che gestisce i trasporti di Piacenza, Reggio e Modena – e ha anche avuto vari incarichi di consulenza per Tempi Agenzia, che è il corrispettivo piacentino di Smtp. Sindaco effettivo in società e cooperative operanti in prevalenza nel campo immobiliare, commerciale e dei servizi, è stato sindaco e revisore dei conti anche in società a partecipazione pubblica, enti locali e consorzi.

Quella di istituire un cda è stata secondo Rezoagli «una scelta importante da parte dei soci, che hanno dato vita a un organo collegiale in cui sono riunite competenze che saranno utilissime per la gestione della programmazione del trasporto pubblico locale». Per il resto non si sbilancia, soprattutto sulla questione gara: «È una situazione che ancora non conosco e sulla quale prenderemo decisioni collegiali al momento opportuno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal