Sei in Archivio bozze

Polizia

«Csi» in via Affò, il ladro lascia la firma

13 agosto 2018, 07:00

«Csi» in via Affò, il ladro lascia la firma

«Csi» in via Affò. Il finestrino di un'auto rotto e alcune macchie di sangue sulla carrozzeria e sul marciapiede. E' un piccolo «giallo» quello su cui indagano la Squadra Volanti della polizia e gli uomini della Scientifica. La vicenda inizia ieri mattina, quando qualcuno da un bar di via Affò, uno di quegli eroici avamposti che non abbassano le saracinesche neppure in una domenica di quasi Ferragosto, avverte una ragazza che abita nella laterale di via Verdi. «Ti hanno danneggiato l'auto» è la cattiva notizia. La ragazza scende in strada e trova la sua Golf con il finestrino dalla parte del guidatore in frantumi. E dentro l'abitacolo vetri ovunque.

L'autore della «prodezza», che potrebbe aver agito l'altra notte, però non ha portato via nulla. «Per forza - sospira la proprietaria dell'auto -, all'interno non avevo lasciato proprio niente». Ma il danno c'è ugualmente; i vetri, infatti, costano cari.

Il malvivente, nel tentativo di rubare, si è ferito e così ha lasciato la sua «firma». Su varie parti della carrozzeria, infatti, tra cui la portiera posteriore, ci sono macchie di sangue. E alcune gocce sono cadute sul marciapiede. La ragazza chiama la polizia e, insieme alle Volanti, arriva anche la Scientifica che raccoglie le tracce ematiche e scatta le foto.

La scena tipo «Csi», il noto telefilm americano che ha per protagonisti gli uomini della polizia scientifica di Las Vegas, avviene intorno alle 11 e attira molti curiosi. In via Affò, infatti, anche se è domenica, c'è passaggio dal momento che, oltre al bar, è aperto anche il supermercato all'angolo con via Verdi. Due occhi in più su una zona di Parma che non è più «quella di un tempo».

Spiega infatti un uomo: «Quando si va a prendere l'auto, si spera sempre di ritrovarla intatta». Deve averlo pensato tante volte anche la ragazza che ieri ha trovato la sua Golf danneggiata. «Che bella domenica...» sembra dire. O meglio è il suo volto che parla, mentre osserva la Scientifica al lavoro.

M.Cep.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal