Sei in Archivio bozze

Collecchio

«Perché via Verdi è così trascurata?»

19 agosto 2018, 07:00

«Perché via Verdi è così trascurata?»

Via Verdi strada dimenticata: a dirlo sono i residenti che lamentano lo stato di degrado dei marciapiedi e del fondo stradale in alcuni tratti.

In tempi recenti il Comune ha provveduto a rifare marciapiedi e asfalto nella vicina via Pezzani, perciò gli abitanti della zona speravano che i lavori interessassero anche via Verdi. Ma così non è stato.

«Da molto tempo – spiega un pensionato che vive lungo la via – abbiamo segnalato il cattivo stato del marciapiede che corre da via Veneto fino a via Carducci, sul lato sinistro della strada, per chi proviene da via Veneto. E' arrivato il momento di intervenire per scongiurare pericoli per pedoni e ciclisti».

In effetti, basta inoltrarsi nella strada e si notano subito erbacce all'angolo tra via Verdi e via Veneto sul marciapiede, in corrispondenza della campana per la raccolta del vetro.

Erbacce, buche e fondo sconnesso proseguono sul marciapiede nel tratto lungo il confine con l'ex salumificio Tanzi e l'ex salumificio Capanna. La situazione peggiore, all'incrocio fra via Verdi e via Toscanini dove il marciapiede ha una rientranza in corrispondenza del negozio della lavanderia. Situazione compromessa, poi, in prossimità della vecchia plancia per la pubblicità arrugginita e pericolante che si trova sul marciapiede all'altezza dell'incrocio con via Pascoli.

«In questo punto – spiega una donna che vive in zona – il marciapiede è quasi impercorribile e costituisce un pericolo per i pedoni che lo evitano scandendo in strada».

Anche in tema di organizzazione della viabilità i residenti della zona sollevano alcune perplessità circa il fatto che sono stati istituiti tre sensi unici da via Vittorio Veneto verso via Toscanini e via Carrega che includono via Verdi, via Pezzani e via Braia e che obbligano i residenti a lunghi giri in auto per raggiungere le loro abitazioni.

«I nuovi sensi unici – conclude un residente di via Verdi – ci obbligano a girare attorno a tutto il quartiere per rientrare a casa, penso che non sarebbe una cattiva idea valutare l'ipotesi di un doppio senso almeno in una delle tre strade».

G.C.Z.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal