Sei in Archivio bozze

Salsomaggiore

La preside Lucia Araldi va in pensione

29 agosto 2018, 08:00

La preside Lucia Araldi va in pensione

Angelica Siclari

Dal 1° settembre va in pensione Lucia Araldi, preside dell'Istituto comprensivo, alla guida della scuola salsese dal 2005. La reggenza - (notizia di queste ore di cui si parla anche a pagina 9) per quest'anno è stata assegnata ad Aluisi Tosolini. Figura molto conosciuta e stimata, alla Araldi in questi anni, contemporaneamente alla direzione del Comprensivo (uno dei più grandi numericamente della provincia con 1350 alunni) gli sono state affidate anche le reggenze di altri istituti: dal 2010 al 2012 l' Alberghiero (avviando l'Istituto tecnico turistico e muovendo i primi passi per l'utilizzo del Tommasini come nuova sede) e nel 2013 la direzione didattica di Fidenza. Da oltre 10 anni è responsabile legale dell'Ente accreditato di servizio civile.

«Il principale lavoro di questi anni è stato quello di rendere unitaria l'offerta formativa in continuità fra i tre ordini di scuola -ricorda-. I riscontri forniti dal rapporto di autovalutazione ed i risultati ci documentano i buoni esiti raggiunti. Al di là di queste valutazioni, la mia esperienza si è rivelata molto positiva per me come persona; si è costruita una squadra di professionisti (docenti e Ata) qualificati e appassionati del loro lavoro. Si sono sperimentate con successo nuove strategie didattiche, che hanno consentito di fornire ai singoli allievi competenze rispondenti alle loro potenzialità». «Non mi sono mai sentita sola nel gestire la complessità della scuola, ma sempre affiancata dal personale che è la risorsa fondamentale per la buona riuscita di un progetto educativo realistico -sottolinea-. Si sono approfonditi anche i rapporti coi genitori che ora guardano alla scuola con maggior fiducia, implicandosi positivamente nel processo formativo. Nell'attuale contesto socio-culturale i problemi aumentano e perciò deve crescere la collaborazione sincera e fattiva fra le due principali agenzie formative: famiglia e scuola». La Araldi ricorda poi come il territorio abbia risposto positivamente all'azione di coinvolgimento e si siano instaurate importanti collaborazioni progettuali. «La scelta di accedere al pensionamento mi vede da un lato contenta per la nuova pagina della vita che si apre , dall'altro grata per tutto quanto ho ricevuto dalle persone in ambito lavorativo. A tutti loro va il mio ringraziamento. In particolar modo desidero ringraziare Raffaella Corsanini che, in qualità di genitore, ha ricoperto l'incarico elettivo nel consiglio d'Istituto per 15 anni consecutivi di cui 12 come presidente, dimostrando grande disponibilità, competenza e pacatezza. Il mio augurio di buon lavoro va al nuovo preside entrante, che troverà un buon clima di accoglienza e collaborazione. La mia passione e spirito di servizio nei confronti dei giovani non andrà comunque “in pensione” e continuerò a contribuire alla loro formazione». Di recente la Araldi è stata nominata, dal vescovo di Fidenza Ovidio Vezzoli, delegata vescovile per il coordinamento di tutte le scuole cattoliche della diocesi. Il Consiglio d' Istituto augura alla Araldi di raggiungere le nuove mete che si è prefissata «con la stessa passione ed entusiasmo con cui si è prodigata per la scuola -ricorda-. Si è camminato a fianco di una guida competente e dedita al lavoro , sempre presente, innovativa ma ossequiosa delle tradizioni, rispettosa delle diversità sempre intese come valore aggiunto, aperta al dialogo e al confronto, un valido dirigente per qualità morali e professionali che ha diretto un Istituto complesso verso l' unitarietà. Moltissimi sono stati gli obiettivi perseguiti : l'inclusione degli alunni con bisogni educativi speciali, la lotta alla dispersione scolastica, l'innovazione tecnologica, l ‘educazione ambientale, alimentare, sportiva e l' acquisizione delle oggigiorno fondamentali competenze civiche e sociali. La Dirigente ha appoggiato e visto nascere anche il Comitato Genitori, un organismo aggregativo che con propositività si occupa di rafforzare la corretta comunicazione e il legame di fiducia tra scuola e famiglie». Anche i Servizi alla persona del Comune desiderano ringraziare la Araldi «che in questi anni ha collaborato con la nostra Amministrazione non solo nel suo ruolo ma anche come cittadina e persona capace di affrontare le questioni più delicate che si sono evidenziate affrontando le tematiche educative e didattiche che ogni giorno si sono presentate ai nostri servizi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal