Sei in Archivio bozze

SCUOLA

Nominati 21 presidi «supplenti»

29 agosto 2018, 08:01

Nominati 21 presidi «supplenti»

Luca Molinari

I presidi? Merce rara. Nell’anno scolastico che sta per iniziare sul nostro territorio saranno ben ventuno i reggenti, ossia i dirigenti scolastici che già si occupano di altre scuole, nominati temporaneamente dall’Ufficio scolastico regionale, per coprire i posti lasciati dai colleghi andati in pensione o trasferiti altrove. La carenza di presidi è legata al fatto che la graduatoria dell’ultimo concorso è stata completamente esaurita e che quello da poco bandito è ancora in corso e bisognerà aspettare il prossimo anno scolastico per poter attingere alla nuova graduatoria. Nell’attesa, molti presidi di istituti cittadini e della provincia dovranno fare la spola da una scuola all’altra. Qualche novità e tante conferme nell'elenco. In città è stata affidata ad Alessandra Melej la direzione didattica di via Fratelli Bandiera (scuola dell’infanzia di Vigolante e primarie di Vicofertile e Ulisse Corazza), Elisabetta Botti invece si occuperà dell’istituto comprensivo Micheli (scuole dell’infanzia San Paolo e i Delfini, scuole primarie Micheli, San Leonardo e Adorni e secondaria di primo grado Luigi Vicini), mentre Andrea Grossi continuerà all'istituto Parmigianino (primarie Corridoni e Cocconi e secondaria di primo grado Parmigianino). A dirigere l’istituto Giordani sarà Antonia Lusardi e guiderà l’Ipsia Giorgio Piva. A Fidenza Rita Montesissa si occuperà dell’istituto Berenini, Giovanni Fasan del Paciolo-D’Annunzio mentre Laura Domiano la secondaria di primo grado Zani. Numerose le novità anche negli istituti della montagna. A Borgotaro si occuperà dell’istituto Zappa Fermi Amanzio Toffoloni, a Fornovo Gloria Cattani sarà la dirigente dell’istituto comprensivo. Adriano Cappellini è il preside dell’istituto comprensivo di Neviano, Luigi Ughetti di quello di Corniglio, Roberto Pettenati di quello di Bedonia. Maria Teresa Pastorelli è stata destinata all’istituto comprensivo della Val Ceno (Bardi). Scendendo in collina a Salsomaggiore Aluisi Tosolini guiderà l’istituto comprensivo, Marianna Rusciano quello di Traversetolo, Paola Bernazzoli quello di Medesano. Non mancano i cambiamenti anche nella Bassa. Graziana Morini è la dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Belloni (Colorno), Elena Conforti di quello di Sorbolo, Alberto Berna di quello di Torrile, Giacomo Vescovini di quello di San Secondo. Maurizio Bocedi, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale (ex provveditorato) dell’ambito territoriale di Parma e Piacenza, è chiaro: «Abbiamo effettuato ventuno nomine di dirigenti scolastici reggenti per sopperire ai pensionamenti e ai trasferimenti. Non potendo attingere alla graduatoria dell’ultimo concorso, andata esaurita, abbiamo assegnato ai dirigenti titolari (ossia che sono già presidi in un determinato istituto ndr) anche una reggenza in una scuola rimasta sguarnita». Le nomine hanno una durata annuale, dal 1° settembre di quest’anno al 31 agosto 2019. La speranza è di non dover ricorrere più a un numero così elevato di reggenze già a partire dal prossimo anno scolastico. «Il nuovo concorso per dirigenti scolastici è partito – precisa Bocedi - L’auspicio è di poter nominare nuovi dirigenti titolari a partire dal prossimo anno scolastico».