Sei in Archivio bozze

PARMENSE

I torrilesi diventano padroni della villa del Fulcino

01 settembre 2018, 07:00

I torrilesi diventano padroni della villa del Fulcino

Chiara De Carli

La storica Villa del Fulcino di San Polo di Torrile è ufficialmente dei torrilesi: nelle scorse settimane è stato infatti firmato il rogito che sancisce il passaggio di proprietà dall’Immobiliare Miac, che gestisce il patrimonio immobiliare che faceva capo agli ex Ds, all'associazioene Villa del Fulcino. Da tempo era diventata concreta la possibilità che la villa, immersa nel grande parco da 10mila metri quadrati in cui si svolgono abitualmente le feste campestri in paese, venisse venduta ad un privato e così, nell’autunno scorso, ha preso il via l’iniziativa «salviamo la Villa del Fulcino» promossa dall’associazione culturale composta dai volontari che, dal 2002, si occupano della manutenzione e della cura dello stabile e che finora aveva versato a Miac un canone d’affitto per garantire a tutte le associazioni di volontariato, oltre che al circolo locale del Pd e a privati, la possibilità di utilizzare l’area per le feste.

«Dopo anni di discussioni e contrattazioni, finalmente la Villa del Fulcino è potenzialmente di tutti i torrilesi – ha esordito il presidente dell’associazione Gian Carlo Pogliacomi -. Questo lungo percorso era iniziato già nei primi anni ‘90 per “salvare” questa area da speculazioni private, o ancor peggio da una probabile demolizione per far spazio a nuovi capannoni industriali, ma la svolta è di circa un anno fa, quando l’Associazione Villa del Fulcino ha cominciato a discutere del futuro dell’area con tutta la popolazione di Torrile: la sottoscrizione da parte di oltre 700 cittadini dell’iniziativa “Salviamo la Villa del Fulcino” ci ha fatto capire che il sogno si poteva realizzare». Così, dopo l’accordo con la proprietà sulla cessione e la raccolta dei capitali necessari all’operazione, si è arrivati alla firma.

«Il primo tassello del progetto è diventato realtà grazie ai soci che, oltre a svolgere un lavoro incessante nel corso degli anni, hanno raccolto la cifra che ci ha poi permesso di poter accendere un mutuo da rate sostenibili – ha concluso Pogliacomi -. Questo però non va considerato come un traguardo ma come un punto di partenza per la nuova vita della Villa del Fulcino: auspichiamo che già dalle prossime settimane altri torrilesi si aggiungano a noi per creare progetti ed eventi e permettere a tutti di utilizzarla più assiduamente». Intanto è già tutto pronto per l'appuntamento: dal 13 al 16 settembre quando la villa ospiterà il Positive River Festival, il più grande festival reggae e hip hop italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal