Sei in Archivio bozze

Lentigione

E' morto il barbiere pittore Sergio Bianchi Ballano

02 settembre 2018, 07:00

E' morto il barbiere pittore Sergio Bianchi Ballano

CRISTIAN CALESTANI

LENTIGIONE Sedersi sulla sua poltrona da barbiere voleva dire fare un viaggio nell'arte con tutti quei quadri, che lui stesso aveva realizzato, appesi alle pareti.

Se ne è andato, ad 83 anni, Sergio Bianchi Ballano, il barbiere pittore naïf di Lentigione di Brescello. In salone aveva trascorso un'intera vita. «Sono qui da 73 anni, sempre aperto – raccontava anche alla stampa nazionale, con orgoglio, lo scorso dicembre -. Mi dicono che il mio è un record mondiale: penso proprio di essere il barbiere più longevo d'Italia». Ed in effetti Sergio aveva iniziato a tagliare barbe e capelli all'età di dieci anni, come garzone. Poi a diciotto aveva rilevato l'attività e, da quel momento, non si era mai più mosso da quel salone che era, al tempo stesso, laboratorio e galleria d'arte. Difficile vedere la sua saracinesca abbassata. Solo uno stop, un paio di anni fa, per una ferita ad un piede e poi nelle ultime settimane quando le sue condizioni di salute si sono aggravate. Il suo negozio era diventato un luogo di ritrovo per i cittadini di Lentigione e Brescello, ma tanti amici lo raggiungevano anche da Sorbolo e dal Parmense. E poi c'era quella sconfinata passione per l'arte che lo ha portato a realizzare centinaia di quadri naïf in cui spesso ricorrevano i paesaggi campestri che gli ricordavano l'infanzia, il tutto con colori intensi. Nel 1975 ricevette il premio Ligabue a Gualtieri, nella sala da ballo che allora si chiamava 501. A consegnargli l'attestato furono nientemeno che Cesare Zavattini e Romolo Valli, che poi vennero anche nel suo negozio . Con orgoglio, Sergio amava ripetere che in quell'occasione Zavattini lo definì un «naïf vero». Lo scorso dicembre per lui fu una grande sofferenza vedere il paese invaso dalle acque del torrente Enza in piena. Anche il negozio e la casa di Sergio furono allagati, come centinaia di abitazioni e fabbriche della zona. Bianchi Ballano lascia i figli Lorenzo e Cinzia. I funerali si svolgeranno domani alle 15.30 nella chiesa parrocchiale di Lentigione mentre questa sera, sempre in chiesa, verrà recitato il rosario alle 20.30. La famiglia chiede di devolvere eventuali offerte in sua memoria alla Pubblica di Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal