Sei in Archivio bozze

SICUREZZA STRADALE

Aumenta la velocità ma crescono anche le multe

03 settembre 2018, 07:00

Aumenta la velocità ma crescono anche le multe

MONICA CALAMANDREI

La guida richiede attenzione e concentrazione. Lo sanno tutti. Ma a chi non è mai capitato, mentre è al volante, di distrarsi un attimo per sbirciare il cellulare o inviare un messaggio? Oppure rispondere ad una chiamata senza attaccare il vivavoce?

In realtà sembrerebbe che il maggior numero di incidenti avvenga proprio a causa di una distrazione del conducente (di veicoli sia a quattro che a due ruote) oltre che all’eccesso di velocità. E lo smartphone, da cui ormai facciamo fatica a separarci anche per pochi minuti, è uno dei principali complici di questa situazione, come dimostrano i dati presentati ieri in prefettura relativi ai primi sei mesi del 2018. Rispetto al primo semestre dell’anno scorso, i dati raccolti sugli incidenti stradali sembrano leggermente più positivi.

«Grazie all’incremento dei controlli sui conducenti sono diminuiti i sinistri per guida in stato di ebrezza – spiega il prefetto Giuseppe Forlani – mentre sono però aumentati quelli per eccesso di velocità». Nei primi sei mesi di quest’anno sono infatti state fermate e controllate per guida in stato di ebrezza 14.561 persone (cioè il 12,4% in più del 2017), riscontrando 181 verifiche positive. In calo anche il numero delle patenti ritirate per varie violazioni del codice stradale, passate da 476 nel 2017 a 305 nel 2018, mentre sono in aumento del 5,4% i veicoli sequestrati.

In un anno il numero degli incidenti stradali si è ridotto dell'1,6% (passando da 1458 a 1435). «Gli incidenti mortali sono calati dai 19 del 2017 ai 14 del 2018, come sono diminuiti anche quelli che coinvolgono almeno un ferito, ridotti del 5,5%, mentre sono aumentati del 2,1% i sinistri con danni solo alle cose», spiega il comandante provinciale dei carabinieri, Salvatore Altavilla.

E anche i dati legati al numero di persone fermate e controllate per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti è sceso notevolmente di oltre il 50% riscontrando 18 controlli positivi su 771 verifiche effettuate.

«Sono complessivamente in calo le patenti di guida sospese - conclude Eugenio Amorosa, comandante della polizia stradale -. Quelle ritirate temporaneamente a causa di incidenti con feriti si sono ridotte del 4,7% così come quelle per guida in stato di ebrezza, meno 11,4%, mentre sono aumentate le patenti sospese per eccesso di velocità passando in un anno da 12 a 56».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal