Sei in Archivio bozze

Giovani

Servizio civile: nuovo bando, 279 posti

11 settembre 2018, 08:00

Servizio civile: nuovo bando, 279 posti

ENRICO GOTTI

Un anno che ti cambia e ti fa crescere: è questo il servizio civile per tanti giovani che ne hanno fatto esperienza. Il nuovo bando 2018-2019 è aperto.

A Parma e provincia ci sono 279 posti disponibili, su 49 progetti diversi, in associazioni, cooperative sociali, enti pubblici, istituti scolastici, ospedale, assistenza pubblica e altri enti del terzo settore. Ragazze e ragazzi dai 18 ai 28 anni hanno la possibilità di presentare domanda fino al 28 settembre.

«È un'esperienza molto formativa, per conoscere la tua città - dice Angelo Sicuri, che lo scorso anno ha fatto servizio civile a Digitarlo, nella cooperativa La Bula, il laboratorio dove vengono digitalizzate diapositive, negativi e anche vecchie pellicole. - La particolarità è che ospita a lavorare dei ragazzi disabili. Mi ha cambiato perché io conoscevo poco questo mondo del sociale a Parma. Secondo me vale assolutamente la pena fare un anno così, a me in particolare ha aperto tutto un mondo».

«A chi non conosce il servizio civile io direi di iscriversi e provare a farlo. Perché io ho avuto un'esperienza incredibile. Mi ha fatto crescere tantissimo», rimarca Caterina Cotti, che ha provato quest'esperienza nella cooperativa Gruppo Scuola: «Ho imparato molto anche dal punto di vista educativo, è stato fatto un percorso molto bello».

Il servizio civile è aperto anche agli studenti universitari: Bruscar Towa, originario del Camerun, ha fatto il volontario nella cooperativa Fiorente, mentre studiava nel corso di laurea magistrale in economia. «All'inizio pensavo di dover essere io a dare, ad aiutare i ragazzi e invece ho ricevuto tanto da loro», spiega. «Si dice - continua - che sono ragazzi bisognosi, sono ragazzi disabili, però hanno tanto da dare e uno che vive con loro un anno scopre tantissime cose».

«Probabilmente è stata una delle scelte migliori che potessi fare. Mi ha proprio fatto diventare grande e questo è quello che auguro a chiunque decida di fare servizio civile», afferma Giorgia De Blasi, in servizio lo scorso anno nel Centro giovani ludoteca Astamblà.

«Io il servizio civile lo intendo come cambiamento, interiore, perché è una crescita umana, personale e anche professionale», aggiunge Vanessa Olla Pes, che ha passato un anno nella cooperativa Il Ciottolo.

Poi c'è chi ha raccontato la propria esperienza di servizio civile con un video sorprendente, con una GoPro sulla testa degli ospiti della cooperativa sociale Insieme, per descrivere una giornata dal loro punto di vista. Il filmato si intitola “Una giornata insieme” e ha le musiche di Alessandro Nidi. Cosimo Savani lo ha realizzato lo scorso anno: «Credo davvero di aver avuto un'esperienza unica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal