Sei in Archivio bozze

SALA BAGANZA

Polemica sulle multe agli immigrati. Bianchi: «Mai detto che non riusciamo a incassarle»

14 settembre 2018, 08:02

Polemica sulle multe agli immigrati. Bianchi: «Mai detto che non riusciamo a incassarle»

SALA BAGANZA «Mai detto che non riusciamo a incassare le multe degli extracomunitari». Così il presidente dell'Unione pedemontana parmense smentisce le parole che gli sono state attribuite dal consigliere di minoranza Tiziana Azzolini. Si dice «sorpreso», il presidente dell'Unione pedemontana parmense e sindaco di Collecchio Paolo Bianchi, sorpreso perché le dichiarazioni che gli sono state attribuite dal consigliere di minoranza di Sala Baganza Tiziana Azzolini in un articolo apparso il 12 settembre a pagina 24 della Gazzetta di Parma, «non le ho mai pronunciate», assicura.

La rappresentante del gruppo consiliare Forza Italia-Lega, in particolare, ha dichiarato che «nel corso dell'ultimo consiglio dell'Unione, Bianchi, ha rivelato che l'Unione e i Comuni non sono in grado di garantire l'incasso delle multe degli extracomunitari, ammettendo cosi l'esistenza di un'ulteriore discriminazione a svantaggio dei cittadini italiani onesti».

«Quanto affermato dalla Azzolini è falso – sottolinea Bianchi senza mezzi termini – Chiunque può verificarlo, guardando semplicemente il video della seduta del 25 luglio scorso, alla quale si fa riferimento, pubblicato sul canale Youtube dell'Unione pedemontana parmense. Anzi, all'Azzolini non ho nemmeno risposto, perché non abbiamo mai rilevato tale statistica e non intendiamo nemmeno rilevarla in futuro. Questo perché nel mettere in campo le misure necessarie per incassare il pagamento delle sanzioni, non abbiamo mai fatto, né faremo mai, distinzioni di nazionalità, sesso lingua e religione, come evidentemente vorrebbe fare il consigliere che arriva addirittura a ipotizzare, non si sa in base a quale legge o principio costituzionale, l'espulsione per gli extracomunitari che non pagano le multe».

«Per noi tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge. Pertanto – conclude Bianchi – non ho “ammesso”, al contrario di quanto affermato dal consigliere di minoranza, alcuna discriminazione nei confronti dei cittadini onesti». C.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal