Sei in Archivio bozze

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

19 settembre 2018, 07:00

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Un piccolo «giallo» ha indispettito partecipanti e organizzatori della Festa dell'Uva che durante lo scorso weekend ha animato Fontevivo con bancarelle, attività legate alla tradizione, cucina e balli. Tra le tante attività predisposte dalla Pro Loco nella giornata di domenica, c'era naturalmente anche la preparazione del parmigiano reggiano in piazza: una lavorazione impegnativa, soprattutto se fatta «come una volta» ovvero con il grande paiolo direttamente sul fuoco. Per tre ore i casari della zona hanno lavorato il latte fornito dalle aziende agricole fontevivesi e, alla fine, la forma è riuscita ed è stata messa a scolare in attesa di essere lavorata nel pomeriggio e affettata alla fine della giornata per far assaggiare a tutti il sapore del re dei formaggi appena fatto. Ma dopo circa un'oretta, quando ormai le lavorazioni tradizionali erano terminate e il viavai nella zona dedicata era calato parecchio, la forma si è volatilizzata. «Inizialmente si era pensato ad uno scherzo – ha raccontato il sindaco Tommaso Fiazza – perché una forma di parmigiano reggiano non è qualcosa che si mette in tasca e si porta via, ed era quindi impossibile che nessuno avesse visto niente. Col passare delle ore, però, è diventato sempre più evidente a tutti che non si trattava di un gioco e, con rammarico, è stata annullata la distribuzione del formaggio». La voce si è però sparsa in paese e si è aperta la caccia al ladro che si era appropriato del formaggio della festa. Forse per la consapevolezza che quella forma non sarebbe diventata un vero parmigiano reggiano se non nelle mani di artigiani esperti, o forse per la paura di essere scoperto, il ladro ha alla fine deciso di restituire il maltolto facendolo ritrovare la mattina successiva attorno alle 6. «Se è stato uno scherzo - ha concluso -, è stato davvero di cattivo gusto perché ha rovinato un bel momento di una festa che ha visto tanti volontari lavorare per mesi con l'obiettivo di offrire al paese qualcosa di piacevole. Oltretutto la forma è stata lasciata all'aperto ed essendosi bagnata con la pioggia caduta durante la notte sarà ora da buttare». c.d.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal