Sei in Archivio bozze

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

20 settembre 2018, 07:00

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

FORNOVO - Si terranno questa mattina, nella chiesa di Sivizzano, i funerali di Romano Schiappa, scomparso all'età di 82 anni. L'annuncio della sua morte ha raggiunto in poche ore numerose località, non solo fornovesi, suscitando il cordoglio di tante persone che lo conoscevano, soprattutto per motivi professionali.

Fino a quando la malattia lo aveva permesso Romano non aveva mai abbandonato la sua attività: instancabile lavoratore, Schiappa aveva infatti dato vita ad delle più importanti e attive imprese edili della zona. Una carriera costruita, è proprio il caso di dire, «mattone su mattone», progetto su progetto, con tanto impegno e altrettanti sacrifici per mettere insieme un grande patrimonio. Partendo dal nulla, con in dote tanta buona volontà. Nato nel ‘36 a Terenzo, dove in padre, Odoardo, oltre al lavoro di falegname, gestiva anche un'osteria con alimentari, ha iniziato da ragazzino, a circa 15 anni, a lavorare con un'impresa fornovese, la Bruschi edilizia. Il titolare lo prese fin da subito al suo fianco insegnandogli giorno dopo giorno i segreti del mestiere, anche quello di caposquadra e poi di capomastro. Un'esperienza completa che gli consentì in poco tempo di mettersi in proprio. L'iscrizione di Romano agli artigiani risale infatti al 1961. Una scelta che lo ha premiato fin ai primi anni di attività e che lo ha accompagnato con successo fino ad oggi. L'impresa edile omonima ha infatti raccolto i suoi frutti negli anni d'oro dell'edilizia: tra il ‘60 d il ‘70 l'azienda vantava infatti quindici dipendenti. In tutti i paesi, dalla Val Sporzana, Val Baganza, Fornovo, Medesano, Terenzo e in tante altre località, non si contano le case private costruite nel tempo, insieme a grandi costruzioni, fabbricati agricoli e rurali.

Nei ricchi anni ‘80 l'attività di Romano si allargò alla costruzione di edifici residenziali e condomini per proseguire, grazie all'attestazione per partecipare ai bandi pubblici, ai lavori su opere pubbliche, per enti e comuni: dagli edifici delle Poste, a cimiteri, ampliamenti, ristrutturazioni. Ad accompagnarlo nell'ultimo viaggio, che partirà alle 9,45 dalla sala commiato di Fornovo in via di Vittorio, per raggiungere Sivizzano, la moglie Maria Porta, al suo fianco da una vita, i figlio Roberto e Massimo, le nuore, i nipoti ed il fratello Riccardo. Do.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal