Sei in Archivio bozze

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

21 settembre 2018, 07:00

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

CHIARA DE CARLI

FONTANELLATO Quattro squadre dei vigili del fuoco, arrivate da Parma, Fidenza e Fiorenzuola, sono state impegnate fino a notte inoltrata per domare l'incendio divampato ieri pomeriggio poco dopo le 17 all'interno di uno degli stabili della Corte dei Boldrocchi di Fontanellato, all'incrocio fra via Roma e strada della Formica.

Ad accorgersi delle fiamme, che ormai lambivano il tetto, alcuni passanti, attirati dall'odore di bruciato e dal fumo, e immediatamente è scattato l'allarme. Sul posto anche i tecnici comunali, il sindaco Francesco Trivelloni con il vice Mattia Rivara, e gli uomini della polizia locale pronti a gestire la viabilità sul viale di circonvallazione deviando il traffico in caso di necessità ed evitando intralci alle quattro autobotti impegnate nel cercare di salvare la struttura.

Un lavoro reso ancora più impegnativo dalla necessità di verificare che all'interno dello stabile non vi fosse nessuno visto che alcuni fontanellatesi hanno segnalato sui social network frequenti incursioni nella corte di ragazzini. Fortunatamente, l'incendio è scoppiato diverso tempo dopo l'uscita dei bambini della vicina scuola materna, evitando così ai piccoli e alle loro famiglie un bello spavento e agli uomini delle squadre d'intervento di doversi muovere tra le auto.

Le fiamme di ieri hanno dato un altro stop, forse il definitivo, all'ipotesi di risistemazione della Corte immaginato dieci anni fa quando fu inserito nel progetto di recupero di aree degradate del centro. Gli edifici, tra cui uno di proprietà del Comune e i rimanenti dell'impresa Toscani Dino, sarebbero dovuti diventare appartamenti, uffici per i servizi pubblici e un hotel con ristorante ma i lavori si sono arenati ormai quattro anni fa per il fallimento della ditta di Ghiara. Messa all'asta, la Corte non ha trovato acquirenti neppure dopo i ribassi e proprio fra un mese ci sarebbe stato un nuovo tentativo di vendita per una prezzo base fissato in 531mila euro. Cifra che adesso sarà impossibile raggiungere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal