Sei in Archivio bozze

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

25 settembre 2018, 08:02

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

MARIAGRAZIA MANGHI

MEDESANO Hanno forzato un ingresso, divelto mobili e armadietti, sfondato le porte interne con i calci, hanno devastato, sporcato, impataccato e si sono anche cucinati una pizza e bevuti un caffè alla macchinetta. Ingordi di cibo, avidi di devastazione con il gusto di fracassare, i ladri che si sono introdotti nella notte tra sabato e domenica nell'asilo nido e scuola d'infanzia «Merlino» di Medesano hanno lasciato una scia di danni e tanta amarezza.

È stata una maestra a intuire nel pomeriggio di domenica la selvaggia intrusione. Per caso si è trovata a passare davanti alla scuola e, guardando dalla finestra, si è insospettita nel vedere spalancata una porta all'interno che solitamente resta chiusa. Entrata nell'edificio, ha trovato la brutta sorpresa: giochi dei bambini a terra, armadietti e mobili divelti, porte rotte, la macchina del caffè scassinata e la cucina sottosopra.

«Ci sono danni in tutte le sezioni. Nessuna è stata risparmiata – racconta Cristina Comelli, coordinatrice del polo dell'infanzia –. Cercavano soldi e hanno svuotato i cassetti e buttato il contenuto a terra, hanno provato a svuotare gli scaffali e le scatole dei giochi. Si sono portati via due macchine fotografiche e qualche monetina trovata in giro. Sono rimasti a lungo, anche il tempo di cucinarsi una pizza che hanno consumato dalla teglia lasciando gli avanzi».

I ladri sono entrati da una porta del giardino che guarda la scuola media di Medesano, evitando l'ingresso principale in via Salvetat di fronte alla caserma dei carabinieri. I danni sono ancora da quantificare, ma nei racconti del personale, impegnato ieri a ripulire tutto prevale l'amarezza. «La scuola è rimasta chiusa per ripristinare le condizioni igieniche e di sicurezza», ha precisato Andrea Pezzatini, coordinatore pedagogico, che azzarda un'ipotesi: «Abbiamo trovato una fotografia scattata da una delle macchine alle 2.50 della notte tra sabato e domenica. Il gruppo di furfanti ha bivaccato qua. Un furto che per noi ha strane modalità, sembra non compiuto da professionisti, ma piuttosto da una banda di teppisti con la voglia di fare danni».

A sostegno di questa tesi sarebbe la dinamica ora in via di ricostruzione che lascia pensare a un accampamento durato a lungo, in cui i ladri, forse bulletti o giovinastri, hanno mangiato e poi si sono divertiti a rovesciare il barattolino del cibo del pesce rosso, l'amico dei bambini, interamente nella bolla di vetro del povero animaletto, hanno sfondato una porta a calci, anche se la chiave era nella serratura, hanno lasciato segni sui muri e distrutto i giochi dei bimbi. Hanno poi preso solo due delle macchine fotografiche presenti e nemmeno le più costose. Non hanno degnato di uno sguardo il computer portatile. I carabinieri di Medesano hanno avviato le indagini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal