Sei in Archivio bozze

Soragna

Rubano sul posto di lavoro, due denunciati

05 ottobre 2018, 07:01

Rubano sul posto di lavoro, due denunciati

MICHELE DE ROMA

Sono stati colti entrambi in flagranza di reato: uno mentre stava riponendo nella propria macchina alcuni materiali di ricambio, l’altro mentre sottraeva dalla cassa dell’ufficio alcune decine di euro.

Le operazioni, effettuate nei giorni scorsi dai carabinieri di Soragna - coordinati dal maresciallo Claudio Gaballo - hanno portato alle denunce di due operai, un 25enne di Soragna e un 50enne di Fidenza, incensurati e autori di ripetuti furti ai danni delle aziende meccaniche del paese per cui entrambi lavoravano.

Il più giovane è stato scoperto grazie all’ausilio di telecamere installate dagli uomini dell’Arma all’interno dell’ufficio dell’azienda, dopo che la titolare si era insospettita per le sempre più insistenti sparizioni di denaro dalla cassa: la cifra quotidianamente sottratta era esigua – tra i dieci e i venti euro – ma la ripetitività dei furti ne aveva attestato il complessivo importo sui mille euro. Fino a quando i filmati delle telecamere hanno incastrato il 25enne: nella circostanza, mentre la titolare dell’azienda si è allontanata dall’ufficio, il giovane operaio vi si è intrufolato, come ormai propria consuetudine, per prelevare per l’ennesima volta un piccolo quantitativo di denaro. Dopo pochi minuti il giovane si è tuttavia trovato davanti agli uomini dell’Arma che l'hanno prelevato e condotto in caserma, dove il giovane operaio non ha potuto fare altro che confessare i propri ripetuti furti.

Nella stessa caserma, si è dichiarato colpevole anche un 50enne di Fidenza, operaio in un’altra officina meccanica del paese: da diversi mesi, tra i materiali all’interno dell’azienda sparivano materiali e pezzi ferrosi utilizzati per le lavorazioni meccaniche compiute nello stabilimento, per un valore complessivo di tremila euro.

Attraverso attività di osservazione, controllo e pedinamento, i carabinieri di Soragna hanno condotto le indagini su quanto accadeva nell’officina, fino a sorprendere sul fatto il 50enne, che aveva nuovamente caricato sulla macchina numerosi arnesi da lavoro: anche il fidentino è stato così portato in caserma, dove ha ammesso il reato compiuto.

I due operai sono stati denunciati per furto aggravato in flagranza: entrambi sono a piede libero, in attesa di provvedimenti giudiziari da parte della procura di Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal