Sei in Archivio bozze

GENOA-PARMA

Crociati in emergenza: serve determinazione

07 ottobre 2018, 07:00

Crociati in emergenza: serve determinazione

SANDRO PIOVANI

L'ottavo turno di campionato porta un incerottato Parma al Ferraris, ospite di un Genoa lanciato, in campo ed in classifica. Si gioca all'ora di pranzo e il rischio di non digerire questa partita c'è tutto. Intanto per il buon momento dei padroni di casa; poi per le difficoltà evidenti del Parma. Certo, stiamo parlando degli infortuni che hanno colpito gli uomini più in forma, Inglese e Gervinho su tutti. E che hanno costretto D'Aversa a convocare due «Primavera» come il difensore Di Maggio e il centrocampista Camara (entrambi non hanno partecipato alla trasferta di ieri nella vicina Cremona).

Ma niente alibi: le molte assenze non devono distrarre il Parma. Anzi, chi andrà in campo dovrà (e sicuramente vorrà) dimostrare il proprio valore. C'è da dire comunque che il Parma ha già dimostrato di saper soffrire: la squadra lo ha dimostrato nel finale della scorsa stagione (quando è vero che lottava per vincere ma le difficoltà erano simili) e lo ha ribadito (anche grazie ai nuovi innesti) in queste prime gare di campionato.

Sin qui le motivazioni. Poi c'è la preparazione della partita: il Parma dovrà vedersela con un Genoa che è un mix di esperienza e giovani promesse. Non si può non citare Piatek, capocannoniere della serie A, in gol in ogni partita di questo inizio di stagione (8 reti in campionato). E in fondo potrebbe essere decisiva proprio l'organizzazione del Parma, una sorta di «mutuo soccorso» tra giocatori e reparti che può sopperire alle assenze e contrastare la forza del Genoa.

Il Parma sino ad ora ha messo in mostra una fase difensiva quasi perfetta, in costante affinamento. C'è da scommettere che anche oggi sarà un aspetto decisivo. Purtroppo anche Bruno Alves e Gagliolo hanno avuto qualche problema in settimana e solo da un paio di giorni si sono allenati a pieno regime. Ma sarà soprattutto interessante vedere chi giocherà in attacco: il tridente che ha portato il Parma in A (Ciciretti, Ceravolo e Siligardi) potrebbe avere una ghiotta occasione per dimostrare di meritarsi questo palcoscenico.

Di certo ci credono i 450 tifosi che, nonostante il calcio «spezzatino», hanno deciso di accompagnare la squadra sino a Genova. Loro da soli meritano una domenica da incorniciare.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal