Sei in Archivio bozze

LUTTO

Addio a Giacomo Gazza, storico portiere alla Cassa di Risparmio

13 ottobre 2018, 07:00

Addio a Giacomo Gazza, storico portiere alla Cassa di Risparmio

Per oltre trent'anni è stato uno dei personaggi più noti e conosciuti del «pianeta piazza» in quanto svolse la mansione di addetto alla portineria della Cassa di Risparmio di Parma. Giacomo Gazza è deceduto nei giorni scorsi all'età di 87 anni.

Nativo di Bannone, di patriarcale famiglia contadina del posto, da ragazzo, aiutò i familiari nel lavoro dei campi. Una passione che gli restò tutta la vita poiché Giacomo amò tantissimo la campagna e, in modo particolare, la propria terra pedemontana. Nel 1961 si trasferì a Parma con la moglie Valeria dove fu assunto come portinaio in un condominio di via Rondani. Nel 1965 arrivò l'assunzione alla Cassa di Risparmio di Parma dove, per oltre trent'anni, fu il solerte, cortese ed elegante «biglietto da visita» della banca per coloro (dipendenti, clienti e fornitori) che entravano nel più importante istituto di credito cittadino.

Nella sua impeccabile uniforme color «blu notte», con fare sempre gentile e garbato, ma allo stesso fermo ed autorevole, Gazza incarnava il ruolo che gli era stato affidato con uno stile impeccabile.

Quello alla Cassa di Risparmio è stato un lavoro che lo teneva impegnato tantissimo anche nei giorni festivi, in quanto la banca gli riservò un alloggio proprio nello stesso palazzo. Le vacanze estive, però, le trascorreva nel suo amato paesino di Bannone, tra quei campi amici che lo videro giocare da bambino e lavorare da ragazzo.

Giacomo Gazza era legatissimo alla famiglia: alla moglie Valeria, con la quale aveva festeggiato di recente i 60 anni di matrimonio, alle figlie Benedetta e Maria Paola, entrambe insegnanti, ai generi ed agli adorati nipoti Pietro, Caterina e Davide. Come pure era rimasto molto legato a tanti ex colleghi che non mancavano di andargli a fare visita anche durante la malattia e che lo stimavano per quella lealtà, quella gentilezza e quella cordialità che gli erano proprie. Amava tantissimo la musica, il ballo, la compagnia e anche cimentarsi ai fornelli, dimostrando di essere un ottimo chef. Come pure era orgogliosissimo di avere prestato il servizio militare negli alpini. Il funerale si svolgerà questa mattina alle 10 nella chiesa di Bannone. Giacomo Gazza riposerà nel cimitero della frazione. Lo.Sar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal